Nell’ultimo giorno al Lido, prima dei verdetti, arriva Johnnie To, con il suo film in concorso, Life Without Principle, melò calato nella crisi economica che caratterizza il nostro tempo. E’ un nuovo genere questo per To che lo pdroneggia con la sua consueta eleganza, anche se nè a livello cinematografico nè a livello contenutistico il film si fa valere, soprattutto rispetto ai migliori lavori del regista di Hong Kong.

Il film racconta diverse storie che si intrecciano, nelle quali i protagonisti provno ad orientarsi e a rimanere a galla. La vita di una impiegata di banca, di un poliziotto e di un piccolo ladruncolo verrà sconvolta dal ritrovamento di una borsa piena di soldi.