- Pubblicità -

Esordio eccezionale per Cetto La Qualunque e il suo Qualunquemente, in grado di strappare il primo posto al campione di incassi Che bella giornata. Ottimo terzo posto per Immaturi, in un weekend dominato dalle commedie italiane.

Questo fine settimana è stato indubbiamente uno dei più ricchi di commedie (soprattutto nostrane) da lungo tempo. E ciò era potenzialmente un fattore di rischio, giacché le pellicole avrebbero potuto essere penalizzate da una frattura all’interno del pubblico, con la preferenza di una commedia a svantaggio di un’altra.

E invece…

Siamo di fronte a un weekend decisamente redditizio per il genere, a partire dalla prima posizione di Qualunquemente: con ben 5,3 milioni di euro Cetto La Qualunque soffia il primato a Checco Zalone, rimasto in testa per due settimane. Un risultato assolutamente eccellente per Antonio Albanese, ma in particolare per la commedia italiana, risvegliatasi dal filone del cinepanettone e puntando sulla risata suscitata dalla satira e dal grottesco generato dai vizi della nostra Italia.

Che bella giornata scende dunque al secondo posto, registrando comunque una buona tenuta con altri 4,3 milioni: il film dei record arriva così alla vertiginosa quota di 38,6 milioni totali.

Malgrado le previsioni, Immaturi non esce sconfitto da questo testa a testa. Il film corale di Paolo Genovese debutta infatti in terza posizione con un ottimo risultato, pari a 3,2 milioni di euro.
Chiude il cerchio sul genere una commedia di importazione, ovvero Ti presento i nostri, che scende al quarto posto con 1,1 milioni e giunge a 4 milioni complessivi.

Insomma, a giudicare da questi risultati, gli italiani hanno voglia di ridere.
Ecco dunque penalizzata una pellicola italiana di tutt’altro genere: Vallanzasca – Gli angeli del male si accontenta infatti del quinto posto, debuttando sotto il milione (986.000 euro ottenuti): difficile sperare in una buona tenuta, dunque.

Hereafter scende così al sesto posto raccogliendo altri 722.000 euro e arrivando a 6,6 milioni totali.
Animals United, pellicola d’animazione europea, esordisce al settimo posto con 620.000 euro. Segue La versione di Barney, giunto a 1,6 milioni con altri 485.000 euro.

Con 478.000 euro L’orso Yoghi scende in nona posizione e arriva a 1,3 milioni. Chiude la top10 Skyline con i suoi modestissimi 316.000 euro per un totale di 1,4 milioni.
Da segnalare infine l’undicesimo e il dodicesimo posto delle altre new entry, Segui il tuo cuore (135.000 euro) e La donna che canta (74.000 euro).

- Pubblicità -