E’ morto stanotte a Roma il grande sceneggiatore Furio Scarpelli, 90 anni. A dare la notizia in pubblico è stato il nipote.


Scarpelli  – conosciuto anche assieme al partner di scrittura Agenore Incrocci (Age) – è stato uno dei padri fondatori della commedia all’italiana, di cui ha firmato una lunga serie di capolavori.

Nato a Roma il 16 dicembre 1919, il giovane Scarpelli inizia come vignettista e disegnatore satirico e dal 1949 (con Totò cerca casa) comincia a firmare sceneggiature in coppia con Age. Tra i loro film più celebri i capolavori di Mario Monicelli I soliti ignoti e La grande guerra, I mostri di Dino Risi, Sedotta e abbandonata di Pietro Germi, C’eravamo tanto amati e La terrazza di Ettore Scola, Il buono il brutto e il cattivo di Sergio Leone. La loro collaborazione termina nel 1985 con Scemo di guerra, diretto da Dino Risi.

Con altri sceneggiatori, Scarpelli firma film come La famiglia, La cena e Concorrenza sleale di Ettore Scola, Il postino, e collabora poi con Paolo Virzì in Ovosodo (1997) e N. Io e Napoleone (2006). La sua ultima fatica è stata la sceneggiatura di Christine Cristina di Stefania Sandrelli.

Fonte: Comingsoon.it