Nove anni dopo aver esordito con “8 Mile”, il discusso, amato e odiato rapper americano Eminem sta preparando il suo ritorno al cinema come protagonista di un thriller della Fox, dal titolo “Random Acts of Violence”.

 

A dare l’annuncio l’Hollywood Reporter, rivista americana d’intrattenimento. Il progetto è in cantiere da oltre quattro anni, ma pare che finalmente sia pronto il primo ciak. La sceneggiatura è passata attraverso varie stesure. La più recente pone al centro della storia un ex carcerato appena uscito di prigione che tenta di stare sulla buona strada nonostante le pressioni dei suoi ex compagni di galera. Allo stesso tempo l’FBI cerca di reclutarlo per farlo collaborare con la giustizia. Anche il nome del Regista-sceneggiatore sembra non essere certo. Voci insistenti affidano il ruolo a David Von Ancken, autore e regista della fortunata, quanto dissacrante e irriverente serie tv americana “Californication”.

Dal suo esordio nel 2002 con l’ applaudito “8 Mile” – film che tratta sempre delle difficoltà della vita “da strada” – Eminem ha praticamente smesso di recitare (è apparso solo in un episodio di una serie tv e in un videogame). Quanto alla sua principale attività di rapper, il suo album più recente, “Recovery”, è stato campione d’incassi del 2010. Tempo fa si era anche parlato di Eminem come possibile protagonista del film della DreamWorks “Southpaw”, che racconta la storia di un pugile dei pesi welter. Ma per il momento non ci sono conferme ufficiali. Insomma tante voci circolano sul rapper. Per nuovi sviluppi, come sempre, “stay with us”.