Per il suo remake di The Girl with the Dragon Tattoo (Uomini che odiano le donne) il regista David Fincher ha scritturato due attori europei.

All’inglese Daniel Craig, che sarà Blomkvist, si è aggiunto in queste ore lo svedese Stellan Skarsgard, che si appresta a portare sullo schermo il personaggio di Martin Vanger nel secondo adattamento in 2 anni del romanzo di Stieg Larsson. E’ Vanger ad assumere gli investigatori Blomkvist e Lisbeth Salander perché indaghino sulla misteriosa scomparsa – risalente a 40 anni prima – di una nipote sedicenne, dando in questo modo il via all’azione. E’ stato lo stesso Skarsgard a dichiarare a Variety di aver incontrato di Fincher ed essere in procinto di concludere l’accordo, che riguarda il periodo da settembre a marzo. In gran parte il film sarà girato a Stoccolma, ma ci saranno delle riprese anche in America. Sembra che anche Robin Wright sia interessata ad un ruolo nel film, per la precisione quella di Erika Berger, la giornalista investigativa della rivista Millennium. Al momento non è stata ancora scritturata l’attrice che avrà il ruolo di Lisbeth Salander. Steven Zaillian, che ha scritto la sceneggiatura, è alle prese con le ultime rifiniture. I produttori gli hanno già chiesto l’adattamento del romanzo successivo della trilogia, La ragazza che giocava con il fuoco.

Fonte: comingsoon.it