robin wright

Robin Wright è una di quelle attrici che ha contribuito a fare la storia del cinema grazie ai suoi tanti diversi, quanto memorabili ruoli. L’attrice ha sempre dimostrato di saper scegliere i ruoli migliori per i propri talenti, diventando molto amata ed apprezzata in tutto il mondo. Ecco, allora, dieci cose da sapere su Robin Wright.

 

Robin Wright film

robin wright

1. I film e la carriera. La carriera dell’attrice è iniziata nel 1983 con i debutto nella serie Yellow Rose, per poi cominciare a lavorare sul grande schermo con Hollywood Vice Squad (1986), Stato di grazia (1990), Toys – Giocattoli (1992), Forrest Gump (1994), Prove d’accusa (1997) e Bugie, baci, bambole & bastardi (1998). Successivamente, ha lavorato in film come Le parole che non ti ho detto (1999), Unbreakable – Il predestinato (2000), Una casa alla fine del mondo (2004), New York, I Love You (2009), State of Play (2009) e L’arte di vincere (2011). Tra i suoi ultimi lavori, vi sono Millennium – Uomini che odiano le donne (2011), La spia – A Most Wanted Man (2014), Everest (2015), Wonder Woman (2017), Blade Runner 2049 (2017) e Justice League (2017).

2. Ha lavorato per il piccol o schermo ed è anche doppiatrice e produttrice. L’attrice non ha prestato la propria opera solo sul grande schermo, ma è apparsa anche in diverse serie tv come Santa Barbara (1984-1988) e House of Cards – Gli intrighi del potere (2013-2018). Se in quanto doppiatrice ha prestato la propria voce per A Christmas Carol (2009), in quanto produttrice ha lavorato alla realizzazione dei film Virgin (2003), Hounddog (2007), The Congress (2013), When Elephants Fight (2015) e della serie House of Cards. Inoltre, ha diretto il corto The Dark of Night (2017), che ha anche prodotto, e alcuni episodi di House of Cards.

Robin Wright Forrest Gump

robin wright

3. Ha patito il freddo. L’attrice si era ammalata per il freddo mentre stava filmando la scena del nightclub. A dispetto di ciò, era ancora in grado di cantare durante le riprese, durante ventiquattro ore ininterrottamente in cui era quasi nuda, tranne una chitarra che la copriva.

4. Ha ricevuto una candidatura ai Golden Globe. Grazie all’interpretazione di Jenny Curran, l’attrice ha ricevuto una nomination per la Miglior attrice non protagonista senza, però, riuscire a vincerlo.

Robin Wright House of Cards

5. Ha avuto il ruolo grazie a David Fincher. Il regista ha offerto il ruolo di Claire Underwood direttamente all’attrice con la quale aveva lavorato per Millennium – Uomini che odiano le donne. Fincher la convinse promettendo che avrebbe contribuito alla creazione del personaggio.

6. Era convinta di poter dare un finale congruo alla serie. Nonostante il disagio dovuto alle accuse mosse contro Kevin Spacey, l’attrice ha difeso a spada tratta il prosieguo della serie. Per rendere questo possibile, ha incontrato personalmente i dirigenti di Netflix affinché non venisse cancellato l’intero show.

Robin Wright marito

7. Si è sposata tre volte. L’attrice si è sposata per la prima volta nel 1986 con l’attore Dane Whiterspoon, ma il matrimonio è durato poco e i due hanno divorziato nel 1988. Dopo il matrimonio con Sean Penn, durato dal 1996 al 2007, ha frequentato il collega Ben Foster dal 2012 al 2015. In seguito, l’attrice si è sposata per terza volta nel 2018 con il manager Clement Giraudel: i due si erano conosciuti solo l’estate precedente.

Robin Wright e Sean Penn

8. I due sono stati sposati. L’attrice ha sposato il collega Sean Penn nell’aprile del 1996, dopo sei anni di fidanzamento. I due si erano conosciuti sul set del film Stato di grazia nel 1990 e dalla loro unione sono nati i figli Dylan Frances (nata nel 1991) e Hopper Jack (nato nel 1993).

9. Ha lavorato in alcuni film del marito. L’attrice ha partecipato come facente parte del cast di alcuni film di Penn, come 3 giorni per la verità (1995) e La promessa (2001).

Robin Wright: età e altezza

10. Robin Wright è nata l’8 aprile del 1966 a Dallas, nel Texas, e la sua altezza complessiva corrisponde a 168 centimetri.

Fonti: IMDb, Biography