Gli ABC Studios hanno presentato a Roma, nell’ambito del RomaFictionFest, due nuove serie televisive che promettono di avere lunga vita e un buon successo di pubblico. Si tratta di Once Upon a Time e di Revenge, ed entrambe vedono protagoniste due splendide attrici, rispettivamente Jennifer Morrison e Emily VanCamp.

 

Once Upon a Time è una rivisitazione delle favole classiche in cui la regina Grimilde non muore, ma maledice per sempre Biancaneve e il Principe Azzurro, insieme a tutto il suo regno e agli abitanti del paese delle fiabe. Unica a salvarsi è la piccola Emma, figlia della Principessa Biancaneve, che sarà destinata a liberare dal maleficio i personaggi delle fiabe. Gran minestrone di credenze e personaggi popolari, il telefilm si fa carico di una magia sottesa al testo che coinvolge lo spettatore più sognante e anche quello un po’ più scettico. Peccato eprò per gli effetti digitali che potevano essere realizzati meglio. grande interpretazione della Morrison, che dopo Dottor House, ritorna da protagonista in una serie innovativa e che ha grandi spunti per poter costituire una lunga serialità e una vasta schiera di affezionati.

Revenge al contrario è una rivisitazione del Conte di Montecristo al femminile. La giovane Emily va a vivere in una bellissima villa sulla spiaggia, dove incontra la crème della società del luogo. Peccato però che la giovane nasconda un terrobile segreto, la sua unica ragione di vita è la vendetta e presto scopriremo che Emily nasconde ben più di un’identità segreta. Ambientato in atmosfere alla O.C., Revenge si avvale di una buona scrittura e di un buon insieme di attori che sebbene tutti troppo belli per essere reali, si omologano alla perfezione nello scenario da sogno che li circonda. La protagonista, già vista in Everwood, balza qui in primo piano e il suo volto d’angelo cela numerosi misteri e soprattutto una incondizionata sete di rivincita. Revenge, per natura, non ha una grande possibilità di lunga serie, ma non si sa mai dove possono arrivare gli sceneggiatori!