Si è spento oggi, a causa di un male che gli era stato diagnosticato pochi mesi fa, Marco Onorato, direttore della fotografia e esponente di grandissimo valore artisitco e umano del cinema italiano.

Il suo nome è e resta legato al cinema di Matteo Garrone, al quale Marco ha prestato sempre il suo gusto per la luce e l’ombra, contribuendo in maniera determinante alla realizzazione di alcuni dei migliori film della nostra storia recente. Con Gomorra soprattutto Onorato ha realizzato il suo film di maggior successo, vincendo l’Oscar europeo e un Globo d’Oro per la sua categoria nel 2008.

Che prestasse il suo lavoro al cinema o alla televisione, il risultato del suo gioco con la luce era sempre eccellente, poichè era un gioco che Marco portava avanti con grande passione e professionalità, con umiltà e grande rispetto per chi lavorava con lui.

Il suo ultimo trionfo è stato a Cannes pochi giorni fa, con il Gran Prix assegnato a Reality di Matteo Garrone, film del quale ancora una volta Onorato aveva curato la fotografia.

Della sua numerosa filmografia ricordiamo Terra di mezzo (1997), Ospiti (1998) L’imbalsamatore (2002), per il quale ottiene la nomination al David di Donatello come migliore direttore dellafotografia, Primo Amore (2004), Fortapàsc (2009).