Nel passato più o meno recente, il regista Mark Forster ha già mostrato un’ampia versatilità, dirigendo film indipendenti (Vero come la finzione) o blockbuster (Quantum of Solace); il regista svizzero tornerà a breve sugli schermi con World War Z, film ‘zombesco’ tratto dall’omonimo libro di Max Brooks (figlio di Mel), già autore del Manuale per sopravvivere gli zombie, che negli ultimi anni ha rinnovato il filone narrativo dedicato ai morti viventi. Zombie a parte, Forster starebbe già pensando al suo prossimo progetto, l’adattamento di Cowboy Ninja Viking, fumetto ‘di culto’ di AJ Lieberman e Riley Rossmo. La storia vede protagonista un uomo coinvolto in un programma segreto del Governo mirato a trasformare degli schizofrenici in assassini; qualcosa però andrà storto e il nostro si troverà a utilizzare le abilità acquisite nel corso del programma (quelle, appunto, di un cowboys, di un ninja e di un guerriero vichingo) per dare la caccia ad altre ‘cavie’ scappate in giro per il mondo… oltre che a cercare il miliardario che per primo ha avuto la ‘brillante’ idea. Il progetto era stato inzialmente abbracciato dalla Disney, affidando la sceneggiatura a Paul Wernick e Rhett Reese, ma l’ha in seguito abbanonato, aprendo così la porta all’intervendo della Universal. Il progetto dovrebbe prendere quota una volta che Forster avrà finito di avere a che fare suoi zombie.
 
Fonte: Empire