- Pubblicità -

E’ morto a 69 Henry Hill, malavitoso e pentito newyorkese la cui vita ispirò Quei bravi ragazzi (1990) di Martin Scorsese. Era stato Ray Liotta a vestire i loschi panni del criminale italo-irlandese, una vita trascorsa tra estorsioni, traffico di droga, partite truccate, rapine e violenza. La squallida parabola di Hill, nelle sue ultime curve, lo aveva visto darsi da fare come ristoratore e vendere un sugo per spaghetti, il Sunday Gravy, via internet. Hill viveva da qualche anno a Malibu con la compagna Lisa Caserta. Non si sa niente circa le cause della morte; l’ex criminale, gran fumatore e con trascorsi da alcoolista, aveva recentemente avuto un attacco cardiaco.
Nella foto, Hill e il suo alter ego in Goodfellas Ray Liotta.

Fonte: Worstpreviews

- Pubblicità -