Annunciato a metà dello scorso anno, senza che se ne fosse ancora deciso il titolo, il nuovo progetto di Oren Peli è stato battezzato The Chernobyl Diaries. Peli, che ha raggiunto la notorietà grazie a Paranormal Activity,  non si occuperà però della regia, affidata a Bradley Parker, specialista in effetti speciali che ha lavorato tra gli altri su Fight Club e Let me in (uscito in Italia col titolo di Blood story, remake dello svedese Lasciami entrare). Il film, distribuito da Alcon e Warner Bros, è stato scritto dallo stesso Peli assieme ai fratelli Shane e Cary Van Dyke (nipoti del celebre Dick).  Peli parteciperà anche nelle vesti di produttore con la Paranormal Film, per la quale sono usciti Insidious di James Wan e Lord of Salem di Rob Zombie. In The Chernobyl Diaries verranno narrate le vicende di un gruppo di amici in gita nella città di Prypiat, nella quale abitavano i lavoratori del vicino impianto nucleare, poi abbandonata a seguito della catastrofe del 1986. Qui, oltre che con la desolazione e i silenzi tipici di ogni luogo abbandonato, i protagonisti avranno a che fare con presenze molto meno naturali… Il cast include alcuni habituè del genere: Jonathan Sadowski (che ha partecipato al remake di Venerdì 13 del 2009) e Nathan Phillips (Wolf Creek); con loro, tra gli altri, anche l’ex idolo adolescenziale Jesse McCartney (cui qualche anno fa arrise un breve successo anche in Italia). L’uscita del film negli USA è prevista a fine maggio. Oren Peli è atteso nel frattempo sugli schermi col suo prossimo film, Area 51.

Fonte: Empire