Dopo la vittoria del meritatissimo David di Donatello come miglior attore non protagonista per “Romanzo di una strage”, di Marco Tullio Giordana,  la carriera di Pierfrancesco Favino sembra non fermarsi più. In di questi giorno la notizia del suo ingaggio per il prossimo film di Ron Howard (“A Beautiful Mind”, “Il Codice Da Vinci”), intitolato “Rush”, incentrato come sappiamo da tempo, sul mondo della Formula 1. L’attore italiano affiancherà Chris Hemsworth (James Hunt) e Daniel Bruhl (Niki Lauda). La sceneggiatura è firmata dal premio Oscar Peter Morgan e la storia racconterà la rivalità/amicizia tra il pilota della Ferrari, James Hunh, e quello della McLaren, l’austriaco Niki Lauda. La pellicola sarà ambientata negli anni ’70 e il nostro Favino sarà nei panni di Clay Regazzoni, il famoso pilota svizzero temuto dai suoi colleghi per l’imprevedibilità e l’audacia, la cui vita, ricca di successi e mondanità, fu segnata anche da un tragico incidente nel 1980, sul circuito di Long Beach, in seguito al quale fu costretto sulla sedia a rotella. Regazzoni non smise di correre, anzi, partecipò alla Parigi-Dakar e fondò una scuola di guida veloce per disabili. Nel 2006 il pilota morì in seguito ad un incidente automobilistico sull’autostrada Parma-La Spezia.