- Pubblicità -

All’inizio della sua avventura sulPrometheus, Ridley Scott voleva lagare la storia del suo nuovo film a quella del suo capolavoro fantascientifico Blade Runner. La storia viene riferita in una featurette contenuta nell’edizione Blu-ray di Prometheus, a breve in uscita in Usa e UK. In questa edizione home video ci sarà infatti una lettere, scritta dal magnate Weyland (Guy Pearce), in cui si parla di un magnate molto più vecchio di lui che sostituendosi a Dio, ha creato “abomini genetici spediti poi lontani dalla Terra”, dotati di “finti ricordi”.

I più avvezzi all’universo di Blade Runner possono senza difficoltà riconoscere nel magnate e negli abomini il personaggio di Eldon Tyrell, accecato da Rutger Hauer e i replicanti, dei quali Hauer interpreta un esemplare modello. Tutta la faccenda è abbastanza sospetta, soprattutto se si mette in evidenza che Scott, per interpretare in Prometheus un personaggio vecchissimo, ha scelto un attore giovane come Pearce, dovendo ricorrere poi al trucco.

Insomma gli elementi che fanno pensare che Scott non abbia abbandonato del tutto l’idea ci sono, quello che rende perplessi è la vera necessità di una tale operazione e soprattutto quanto questa cosa sia funzionale al grande capolavoro del 1982 o ad altri film futuri del regista, considerando già l’esito incerto di Prometheus.

Fonte: Comingsoon.it

- Pubblicità -