Ultimamente stiamo assistendo ad una nuova tendenza dei cinema, specie quelli che possono vantare un numero elevato di sale, nel riproporre film del passato sul grande schermo ai giorni nostri. È toccato ad esempio C’era una volta in America, solo per citarne uno.

 
 

Stavolta però, la tendenza potrebbe superare se stessa e fare contenti molti appassionati della settima arte, proponendo un film di uno dei registi tecnicamente considerati migliori della storia del cinema, rovistando nella sua filmografia e pescando qualcosa che in Italia non c’è mai arrivato (o almeno non in sala; ne esiste una versione in dvd sottotitolata).

Parliamo di Stanley Kubrick e del suo Paura e Desiderio, pellicola classe 1953, uscita quando il regista aveva solo 25 anni, suo esordio assoluto in termini di lungometraggio. Questo “ripescaggio” è stato possibile grazie alla collaborazione tra QMI e Minerva Pictures, che si occupano di produzioni alternative e che proporranno i film nelle sale dal 29 al 31 Luglio.

Fear and Desire

Il film racconta la storia di 4 soldati di una guerra non precisata, che si ritrovano all’interno di un campo con un nemico che “vanta” le loro stesse facce. La componente surreale, unita all’istinto di sopravvivenza, alle ambizioni, al riscatto sociale, la faranno da padrone. Unite il tutto ad una forte sperimentalità e alla mano di un (ancora) inesperto regista poco più che vent’enne.

Kubrick stesso si preoccuperà di ritirarlo il più possibile dal mercato dopo aver cominciato a macinare cinema, considerandolo evidentemente un passo falso, un errore di gioventù.

Chissà se sarà possibile apprezzarlo con altri occhi più di cinquant’anni dopo.