film_avatarGuai in vista per James Cameron! Un giudice Usa gli ha infatti ordinato di consegnare le bozze di Avatar, dal momento che il regista è stato accusato di plagio da tale Eric Ryder che ha sostenuto che il film campione di incassi è frutto di una scopiazzatura dal suo romanzo, K.R.Z. 2068, che il signore ha impiegato due anni per scrivere. La denuncia fu sporta nel 2011 e solo ora il giudice Alan Rosenfield, della Corte Superiore di Los Angeles, ha ordinato agli avvocati di Cameron di tirar fuori le bozze, mentre ha negato l’accesso all’agenda personale del regista.

Dal momento che la trama di Avatar è quanto di più banale possa esistere (senza nulla togliere alla grandezza del film), quanto può mai aver ragione l’autore di questo fantomatico romanzo?