Disney Junior PartyIl 14 settembre al Roma Fiction Fest verrà presentato in anteprima Disney Junior Party: sessanta minuti di giochi, divertimento e puntate esclusive dedicati ai piccoli fan del canale Disney Junior.

 
 

Disney Junior Party sbarcherà poi nei cinema di tutta Italia, il mese prossimo, per due eccezionali weekend: il 18-19 e il 25-26 ottobre.

Guidati da Topolino, presentatore d’eccezione, i bambini intraprenderanno un meraviglioso viaggio all’insegna della musica e dell’avventura in compagnia dei loro beniamini JakeSofia eDottie.

Tra balli, quiz e giochi interattivi, le famiglie potranno vedere tre puntate inedite delle serie più amate del canale prescolare Disney: Jake e i Pirati dell’Isola che Non C’èDottoressa Peluche eSofia la Principessa.

La magia continuerà anche fuori dalle sale: a partire dal 30 settembre, infatti,  sarà disponibile il CD Disney Junior Dance Party con le canzoni tratte dalle serie prescolari Disney preferite: da Sofia la Principessa a Jake e i Pirati dell’Isola che Non C’è, da Dottoressa Peluche a La Casa di Topolino fino alle più recenti serie animate Henry Mostriciattoli e Callie Sceriffa del West.  Ad arricchire la raccolta anche il brano “Disney Junior dance” che invita i piccoli a ballare insieme ai personaggi delle serie tv.

Sinossi

“La dottoressa Peluche” è una graziosa bimba di sei anni che ha il magico dono di riuscire a comunicare con i suoi giocattoli e con gli animali dei quali si prende cura nella sua clinica nel cortile di casa. Grazie a lei, i piccoli imparano a vivere in modo sano e a prendersi cura degli altri attraverso il gioco.

“Jake e i Pirati dell’Isola che non c’è” è una caccia al tesoro interattiva e piena di interventi musicali che presenta una ciurma di pirati bambini – guidati da Jake e dai suoi amici Izzy e Cubby – alle prese con due noti personaggi, Capitan Uncino e Spugna, dal classico Disney “Peter Pan.”

“Sofia La Principessa” è la protagonista di un’appasionante storia che tocca i temi del comportamento sociale e delle relazioni interpersonali con fratelli, genitori ed amici. L’avventura di Sofia dimostra che ciò che è veramente importante è come le persone sono dentro e non fuori.