Christopher Nolan

Mentre Interstellar continua ad incassare milioni di dollari in tutto il mondo, il regista Christopher Nolan ha parlato del sonoo del film al The Hollywood Reporter, rispondendo anche ad alcune critiche dal pubblico per l’utilizzo particolare del sonoro in relazione al dialogo.

Il regista in merito al sonoro del film:  Ho sempre amato i film che hanno un sano approccio impressionistico, che è un approccio inusuale per un blockbuster mainstream, ma sento che era l’approccio giusto per questo film esperienziale. Molti dei registi che ho ammirato nel corso degli anni hanno utilizzato il suono in modi audaci e avventurosi e non sono d’accordo con l’idea che si possa ottenere chiarezza della storia solo attraverso la limpidezza dei dialoghi, la chiarezza di emozioni…io cerco di raggiungere questo a più livelli e con tutte le cose diverse a mia disposizione, immagine e suono.

Riguardo al mixaggio del sonoro e della musica: Abbiamo fatto attenzione considerando decisioni creative. Ci sono momenti particolari in questo film in cui ho deciso di usare il dialogo come un effetto sonoro, quindi a volte è un po’ mescolato sotto gli altri effetti sonori o con altri effetti sonori per sottolineare quanto forte il rumore circostante fosse. Non è che nessuno ha mai fatto queste cose prima, ma è un po’ anticonvenzionale per un film di Hollywood.Volevamo evitare la tradizionale stratificazione del suono. Volevamo distinguere i mondi in base a suoni molto intimi e riconoscibili. Il pianeta d’acqua aveva il suono di spruzzi in contrasto con lo scricchiolare dei ghiacciai sul pianeta di ghiaccio.

Su alcuni cinema che hanno proiettato il film sfruttando questa peculuarità: E’ incredibilmente forte…esilarante e un po’ spaventoso (il regista ride). Ero molto ansioso di provare e dare al pubblico l’esperienza e la sensazione caotica con il suono. L’idea è quella di sperimentare il viaggio che sta vivendo il personaggio. [Per esempio] l’esperienza di essere nella cabina di guida in cui si sente il cigolio [della navicella].. è un suono molto spaventoso, volevamo trasmettere con realismo l’esperienza dei viaggi nello spazio e abbiamo voluto sottolineare quegli elementi intimi, mi piace anche la qualità dei suoni di Richard ricevuti all’interno del camion…Nel film come in una delle scene chiave nell’astronave per me c’è qualcosa di molto spaventoso nel sentirsi nell’ambiente del veicolo o all’interno della capsula, che si tratti di sabbia e polvere che colpiscono i finestrini del camion o delle forze atmosferiche mentre si viaggia in una capsula spaziale.

Dal celebrato regista Christopher Nolan (la serie di “The Dark Knight”, “Inception”), Interstellar vede come interpreti il premio Oscar Matthew McConaughey (“Dallas Buyers Club”), il premio Oscar Anne Hathaway (“Les Miserables”), la candidata all’Oscar Jessica Chastain (“Zero Dark Thirty”), Bill Irwin (“Rachel Getting Married”), il premio Oscar Ellen Burstyn (“Alice Doesn’t Live Here Anymore”) ed il premio Oscar Michael Caine (“Le regole della casa del sidro”). Il cast principale include anche Wes Bentley, Casey Affleck, David Gyasi, Mackenzie Foy e Topher Grace.

La trama: Quando i nostri giorni sulla Terra stanno per giungere al termine, un team di esploratori dà il via alla missione più importante nella storia dell’uomo: un viaggio attraverso la galassia per scoprire se l’uomo potrà avere un futuro tra le stelle.

Diretto da Christopher Nolan, il film è stato sceneggiato da Jonathan Nolan e Christopher Nolan. Emma Thomas, Christopher Nolan e Lynda Obst hanno prodotto Interstellar con Jordan Goldberg, Jake Myers, Kip Thorne e Thomas Tull come produttori esecutivi. Il team creativo dietro la macchina da presa del film di Nolan, è stato guidato dal direttore della fotografia Hoyte Van Hoytema (“Her”), lo scenografo candidato all’Oscar Nathan Crowley (“The Dark Knight”), il montatore candidato all’Oscar Lee Smith (“The Dark Knight”) e la costumista candidata all’Oscar Mary Zophres (“Il Grinta”). La colonna sonora è stata composta dal premio Oscar Hans Zimmer (la trilogia di “The Dark Knight” “Il Re leone”).