Martin Scorsese ha dichiarato che il collasso economico del 2008 lo ha portato a realizzare The Wolf of Wall Street.Il film è venuto dalla mia frustrazione per le irregolarità del mondo finanziario – ha dichiarato il regista sabato scorso, al panel ‘Meet the Nominees’ al DGA Theatre – Continuavo a dire che volevo fare un film feroce“.

 

Scorsese ha dato credito a Matthew McConaughey per la sua improvvisazione in una delle prime scene con Leonardo DiCaprio al sesto giorno di riprese, nella quale l’attore ha reso necessario un ampliamento al di là di quello che era scritto in sceneggiatura.

Riguardo alle scene di orge invece Scorsese ha sottolineato che, in linea con le sue intenzioni, quelle non avevano nulla a che fare con il desiderio o con velleità voyeuristiche, ma che “tutto riguarda il potere, loro lo fanno purché possono”.

The Wolf of Wall Street è scritto da Terence Winter e diretto da Martin Scorsese. Nel film accanto a Leonardo DiCaprio ci sono Jonah Hill, Margot Robbie, Matthew McConaughey, Kyle Chandler, Rob Reiner, Jon Bernthal, Jon Favreau e Jean Dujardin.

Questa la trama del film: Jordan Belfort, uno dei broker di maggior successo nella storia di Wall Street, viene condannato a 20 mesi di carcere dopo aver rifiutato di collaborare alle indagini su di un massiccio caso di frode atto a svelare la diffusa corruzione vigente negli anni ’90 a Wall Street e nel mondo bancario americano. Il film è l’adattamento cinematografico dell’omonimo libro autobiografico di Jordan Belfort. La pellicola segna la quinta collaborazione tra Martin Scorsese e Leonardo DiCaprio.

Fonte: Variety