Arrivano da IGN le prime parole di uno degli scrittori al lavoro sugli annunciati spin-off dall’universo di Spider-Man, ovvero Roberto Orci che insieme al compare Alex Kurtzman, e a  Jeff Pinkner, Ed SolomonDrew Goddard lavoreranno ai due film su Venom e Sinistri Sei.

Leggi anche: The Amazing Spider-Man 2 nuova foto di Electro

Roberto Orci ha parlato ampiamente dell’approccio adottato sui progetti:

C’erano tre supereroi che ho amato quando ero un ragazzino: Superman , Wonder Woman e Spider -Man. Penso che sia un personaggio così popolare , e quando vedo i bambini dei miei amici, mi ricordo perché in qualche modo riesce ad entrare nella mente di un bambino.

Leggi anche: The Amazing Spider-Man 2 arriva Jackal

Alla domanda su quale approccio avrà il team di sceneggiatori sui Sinistri Sei, ecco cosa ha risposto Roberto Orci:

Stiamo discutendo proprio questo al momento. Esattamente, come si fa a farlo, come possiamo realizzarlo senza tradire le aspettative del pubblico e farli con gli strumenti adeguati? Drew Goddard si sta occupando di Sinistri Sei, quindi è un suo problema  (ride). Sto scherzando, stiamo tutti collaborando insieme con gli altri. Vogliamo mantenere un approccio fedele, ma oggi ci sono diversi antieroi e ci sono stati esempi anche in Tv, pensiamo a Vic Mackey di The Shield uno dei più riusciti antieroi di tutti i tempi. Questo è un ottimo spunto. Il pubblico ha già visto di tutto.  Ci può essere una storia sull’altro lato della medaglia. Questa è la sfida, il questo è il divertimento. Non sono ancora sicuro di come lo faremo.

Leggi anche: The Amazing Spider-Man 2: clip di Capodanno con Stan Lee

Poi IGN chiede se la Oscorp avrà un ruolo chiave in tutta la serie…

Certo. La Oscorp svolge un ruolo importante in quanto i nostri cattivi vengono creati da li. Lo stesso Peter è diventato Spider-Man grazie a loro, piuttosto che parlare di “Alieno venuto dallo spazion” o qualsiasi altra cosa. L’idea che rappresenti il bene e il male della scienza, che può fari grandi cose ma può anche rovinare noi e fare cose strane, trasformare le persone è affascinante. Ogni scienza può essere usato nel bene o nel male.

E’ una sfida importante introdurre tutti questi nuovi personaggi e mantenere l’attenzione sempre sui personaggi centrali, come ci si riesce?

Il modo in cui lo si fa è riuscire a rendere credibile la loro presenza all’interno del film. Non si può semplicemente buttare qualcuno per rendere più difficile la vita a Spider-Man. Le storie che vivono questi ragazzi sono molto tragiche, e man mano che si va avanti si scopre la loro storia. Non è così semplice Jamie Foxx ha fa alcune scelte molto toccanti. 

Vi ricordiamo che i film saranno prodotti da Sony Pictures, con la Marvel Studios, Avi Arad e Matt Tolmach.

Come sempre ricordiamo che nel film ritorneranno i protagonisti Andrew Garfield e Emma Stone ai quali si aggiungono Jamie Foxx nel ruolo di Electro, ​​Dane DeHaan come Harry Osborn, il villain Paul Giamatti e Felicity Jones. Tutte le news sul film le trovate nel nostro speciale: The Amazing Spider-man 2Mentre per tutte le info sul film vi segnaliamo la nostra Scheda Film: The Amazing Spider-man 2La pellicola è diretta ancora una volta da Marc Webb su una sceneggiatura di  Alex Kurtzman, Jeff Pinkner, Roberto Orci ed uscirà il 23 aprile 2014.

Trama ufficiale del film: Abbiamo sempre saputo che la battaglia più importante di Spider-Man è quella che combatte dentro di sé: la lotta tra gli impegni quotidiani di Peter Parker, e le straordinarie responsabilità di Spider-Man. Ma in The Amazing Spider-Man 2: Il Potere di Electro, Peter Parker si ritrova a dover affrontare un conflitto molto più grande. E’ bello essere Spider-Man (Andrew Garfield). Per Peter Parker, non c’è niente di più emozionante che oscillare tra i grattacieli, sapere di essere un eroe, e passare del tempo con Gwen (Emma Stone). Ma essere Spider-Man però ha un prezzo: solo Spider-Man può proteggere il suo concittadini newyorchesi dai malvagi che minacciano la città. Con la comparsa di Electro (Jamie Foxx ), Peter deve affrontare un nemico molto più potente di lui. E con il ritorno del suo vecchio amico Harry Osborn (Dane DeHaan), Peter si rende conto che tutti i suoi avversarsi hanno una cosa in comune: la OsCorp.