Paul Giamatti film
- Pubblicità -

Paul Giamatti è uno di quegli attori capace di farsi amare dal pubblico di mezzo mondo per la sua versatilità, per il suo talento e per la sua innata simpatia. L’attore ha lavorato sempre sodo per rendere la sua carriera solida e concreta, capace di scegliere i ruoli migliori, sebbene quasi sempre da caratterista, e facendosi apprezzare.

 
 

Ecco, allora, dieci cose da sapere su Paul Giamatti.

Paul Giamatti: i suoi film

1. Ha recitato in celebri film. La carriera dell’attore americano inizia nel 1991, quando prende parte al film Le mani della notte (1991). In seguito ha recitato in Singles – L’amore è un gioco (1992), Donnie Brasco (1997), Il matrimonio del mio migliore amico (1997), The Truman Show (1998), Salvate il soldato Ryan (1998), Il negoziatore (1998), Man on the Moon (1999) e Planet of the Apes – Il pianeta delle scimmie (2001). In seguito, lavora in Sideways – In viaggio con Jack (2004), The Illusionist – L’illusionista (2006), Lady in the Water (2006), Duplicity (2009), La versione di Barney (2010), Una notte da leoni 2 (2011), Le idi di marzo (2011), Cosmopolis (2012) e Rock of Ages (2012). Tra i suoi ultimi lavori vi sono 12 anni schiavo (2013), Parkland (2013), Saving Mr. Banks (2013), Madame Bovary (2014), Love & Mercy (2014), San Andreas (2015), Straight Outta Compton (2015), Morgan (2016), I Think We’re Alone Now (2018), Gunpowder Milkshake (2021) e Jungle Cruise (2021). L’attore ha lavorato anche per il piccolo schermo per le serie John Adams (2008), 30 Rock (2010), Too Big to Fail (2011), Billions (2016-in corso) e Lodge 49 (2018-2019).

2. È anche doppiatore, produttore e regista. L’attore, durante la sua carriera, ha vestito i panni del doppiatore, prestando la propria voce per i film d’animazione Ant Bully – Una vita da formica (2006), The Hunted World of El Superbeasto (2009), The Goon (2011), Turbo (2013), Il piccolo principe (2015) e Ratchet & Clank (2016). In quanto produttore, invece, ha lavorato alla lavorazione dei film Pretty Bird (2008), John Dies at the End (2012), All Is Bright (2013) e Hoke (2014), oltre che delle serie Outsiders (2016-2017) e Lodge 49 (2018-2019). Ma non è tutto, perché l’attore ha sperimentato anche la regia, dirigendo un episodio della serie Breakthrough (2015).

paul giamatti

Paul Giamatti: la moglie e il figlio Samuel

3. È sposato da molti anni. L’attore ha sempre garantito la massima riservatezza alla sua vita privata, tanto da non rivelare mai nulla e non porre nulla sotto i riflettori. Le uniche informazioni circa la sua vita privata risalgono al fatto che nel 1997 si sia sposato con la produttrice Elizabeth O. Cohen, dopo diversi anni di frequentazione. Ancora oggi i due sono insieme, mantenendo il loro matrimonio lontano dai riflettori della celebrità.

4. Ha un figlio. Così come il suo matrimonio, l’attore non ha mai fatto trapelare nulla anche del fatto che sia padre. Giamatti e sua moglie, infatti, sono diventati genitori di Samuel nel 2001. L’attore ha naturalmente sempre evitato che il figlio potesse essere sovraesposto a livello mediatico per via della sua notorietà e si è dunque impegnato affinché la sua fosse un’infanzia e un’adolescenza quanto più normali possibile.

Paul Giamatti è dimagrito

5. Ha perso molto peso. Nel corso della quinta stagione della serie Billions Giamatti si mostra notevolmente dimagrito, con alcuni pronti a stimare che l’attore abbia perso circa 15 chili nel giro di pochissimo tempo. In molti si sono chiesti se ciò non fosse da motivare con una malattia dell’interprete, ma in seguito è stato reso noto che semplicemente Giamatti desiderava dare al personaggio un aspetto diverso e ciò è stata per lui anche l’occasione per rimettersi in forma e perdere del peso.

Paul Giamatti è Rhino in The Amazing Spider-Man

 

6. Ha adorato l’accento russo. In The Amazing Spider-Man 2 -Il potere di Electro, l’attore ha interpretato il russo Aleksei Sytsevich e pare che abbia amato molto parlare con l’accento russo. Stando a quanto detto dall’attore, “È un mafioso russo, i russo sono sempre dei buoni villain. Il mio accento era piuttosto mite. Mi è sembrata un’occasione per essere il più possibile oltre il mite. È stato davvero divertente”.

7. Si è affezionato al personaggio. Pare che l’attore, oltre che a divertirsi, si sia anche in parte affezionato al personaggio, tanto da leggerne persino i fumetti, definendosi un grande appassionato. Ancora oggi Giamatti spera di poter avere ancora modo di interpretare il personaggio in un film che lo veda come villain principale.

Paul Giamatti Rhino

Paul Giamatti in Billions

8. Si è preparando chiedendo consigli a chi rappresenta il suo personaggio nella realtà. L’attore ha dichiarato di essere andato dal vero procuratore generale di New York, Pete Barrera, chiedendogli se capiva tutto quello che succedeva, sentendosi rispondere che non comprende le questioni strettamente finanziarie, ma capendo quando una legge viene trasgredita.

Paul Giamatti non è su Instagram

9. Non ha un profilo social. L’attore ha dichiarato di non aver nessun profilo social ufficiale, ritenendo che la condizione dei social media è strano, in particolare per qualcuno che è conosciuto. Secondo Giamatti “La privacy ora è una scelta strana che devi fare. La privacy è stata equiparata alla segretezza, e questo è strano – sono cose diverse. Non è che io abbia un problema con la segretezza; va bene fino a che non uccidi segretamente le persone”.

Paul Giamatti: età e altezza

10. Paul Giamatti è nato il 6 giugno del 1967 a New Haven, nel Connecticut. La sua altezza complessiva corrisponde a 175 centimetri.

Fonti: IMDb, Indiewire, Repubblica

- Pubblicità -