Dopo i rumor della settimana scorsa, Kurt Russell conferma di essere in trattative per interpretare il padre di Peter Quill /Star-Lord in Guardiani della Galassia Vol. 2.
L’attore, in un’intervista per lo show radiofonico Happy Sad Confused, afferma di aver parlato con Gunn circa il suo ruolo, ma anche di non essere ancora ufficialmente vincolato ad esso per un motivo.

 
 

“Ho ricevuto una telefonata proprio due giorni fa a riguardo. Non ho mai visto Guardiani della Galassia. Non so nulla. Sono uno dei quattro idioti che non l’ha mai visto. Molte volte ho sentito ‘Questo è un film davvero divertente, con dei grandi personaggi.’ Non mi ero reso conto che James Gunn lo avesse scritto e diretto. Perciò, quando abbiamo parlato al telefono ho dovuto essere onesto e dire: ‘Grazie per avermi considerato, ma devo leggere lo script e devo guardare il film perché non posso offrirvi nulla.’ Quindi mi fa specie che qualcuno mi chieda di parlarne perché tutti sanno più di me a riguardo.”

Il regista James Gunn ha già confermato che il padre di Star-Lord del film sarà diverso da quello del fumetto, in cui viene indicato come l’imperatore J’Son di Spartax. “Dirò quel tanto che basta…Sono circolati un sacco di documenti su chi fosse il padre di Peter Quill tra un gruppo scelto di due o tre di noi”, fa sapere. “È stato parte del piano fin dall’inizio, è qualcosa su cui ho dovuto lavorare prima di girare la sceneggiatura. Volevamo che il ruolo di Yondu avesse un senso e lo ha, quindi è tutta roba molto specifica.”

Guardiani della Galassia Vol. 2 vedrà protagonisti ancora una volta Chris Pratt, Zoe Saldana, Dave Bautista (con Vin Diesel e Bradley Cooper, voci di Groot e Rocket Raccoon) nel ruolo di improbabili eroi alle prese con una forza cosmica di proporzioni epiche. Il film sarà nei cinema americani a partire dal 5 maggio 2017.

Fonti: comingsoon.net