The Hateful Eight

Le ricerche dell’FBI riguardo al recente leak in rete di The Hateful Eight, nuovo film di Quentin Tarantino, hanno condotto gli investigatori fino al CEO di Alcon Entertainment, nonchè produttore del nuovo Point Break,  Andrew Kosove, il quale ha affermato di non aver mai visto il filmato in questione.

 

La copia di Hateful Eight che è stata inviata a me e ad Alcon Entertainment non è mai passata per le mie mani, nè tantomeno l’ho mai commissionata – ha dichiarato Kosove – Collaborando con l’FBI, spero riusciremo a chiarire meglio cosa è successo. La pirateria è un danno a tutta la nostra industria e come cineasta non tollero un atto illegale e deplorevole come questo.

Diversi organi d’informazione Lunedì hanno notato come oltre a The Hateful Eight anche The Revenant fosse già disponibile in rete, così come altri film in corsa per gli Oscar. Non appena questi film sono apparsi sui siti di condivisione online, l’FBI è riuscita a ricondurre la fonte di tutti questi file alla copia DVD di Kosovo, nonostante il gruppo pirata Hive CM8 abbia poi rivendicato il leak.

Primo DVDScreener di quaranta. Li faremo tutti, uno dopo l’altro partendo dai più attesi, gli altri seguiranno successivamente.” ha dichiarato il gruppo di pirati dell’Internet dopo la release online di Hateful Eight.

Fonte