Alien Covenant

Cominceranno a febbraio le riprese di Alien Covenant. In seguito alla vittoria del Golden Globe come Miglior Film (Comedy/Musical) per The Martian, Ridley Scott è volato in Australia per iniziare la produzione dell’atteso sequel di Prometheus.

 

Parlando del film, il regista ha dichiarato di puntare a un rating R da parte della censura americana, ma di avere in mente qualcosa di molto più raccapricciante rispetto al primo iconico capitolo della saga di Alien. Queste le sue parole:

“Mi ricorderò sempre di quando abbiamo visto per la prima volta Alien a Saint Louis. Non riuscivo a stare seduto durante la proiezione. Ricordavo che andavo su e giù per la sala nella scena della cucina quando John Hurt inizia a sentirsi male durante la colazione. Fu allora che realizzai che il film era davvero spaventoso… Ho sentito un forte senso di responsabilità per essermi spinto così oltre, perché era veramente troppo estremo. Ho intenzione di provarci di nuovo quest’anno, ma sarà molto peggio”.

Cosa ne pensate?

Ridley Scott dirigerà il film che vedrà protagonista Michael Fassbender con un breve cameo di Noomi Rapace e con la new entry Katherine Waterson, nel ruolo per ora misterioso di Daniels. Nel film vedremo anche lo Xenomorfo in tutte le sue forme e stadi di crescita.

Di seguito la trama ufficiale:

Ridley Scott ritorna nell’universo da lui creato in Alien con Alien: Covenant, il secondo capitolo della trilogia prequel iniziata con Prometheus e che si collegherà direttamente all’opera di fantascienza del 1979.

Diretta verso un pianeta remoto ai confini estremi della galassia, la ciurma della navicella Covenant scopre un presunto paradiso inesplorato che in realtà è un mondo oscuro e pericoloso. L’unico abitante è il “sintetico” David (Michael Fassbender), sopravvissuto della fallimentare spedizione Prometheus.

Fonte