Mute, prossimo film di Duncan Jones, distribuito da Netflix

-

Come vi abiamo già annunciato (qui), Duncan Jones è ora al lavoro su Mute, il film che aveva in programma daoltre dieci anni e che, con l’avvento di Warcraft L’Inizio, è diventato una graphic novel, prima di trasformarsi a tutti gli effetti in un film, al momento in produzione.

È notizia recente che Mute non può essere progetto più diverso per Jones rispetto al precedente lavoro, dal momento che questo film verrà distribuito da Netflix, la piattaforma di streaming on line a pagamento, che è arrivata quest’anno anche in Italia. Un cambiamento che permetterà al regista di Moon non solo di prendersi i tempi e gli spazi necessari, ma che lo riporterà anche a una dimensione indipendente che ha dimostrato saper sfruttare molto bene.

Mute: Duncan Jones pubblica il primo concept, nel film riferimenti a Moon

Nelle ultime informazioni che abbiamo in merito al film, sappiamo che i protagonisti saranno interpretati da Paul Rudd e Alexander Skarsgard.

Scritto da Jones e Mike Johnson, il film verrà prodotto da Stuart Fenegan della Liberty Films. Nel progetto saranno coinvolti anche Sam Rockwell, già splendido protagonista di Moon, e Clint Mansell,  per la colonna sonora.

Ambientato a Berlino tra 40 anni, Mute è incentrato su Leo Beiler (Skarsgard), un barista muto che ha solo una ragione per vivere, ma ora è sparita. Quando la ricerca della ragazza da parte di Leo lo costringe ad addentrarsi fin nelle viscere della città, una strana coppia di chirurghi americani (guidata da Rudd) sembra l’unico indizio ricorrente, e Leo non riesce a capire se i due potrebbero essere utili o se dovrebbe temerli.

Fonte: SR

Chiara Guida
Chiara Guida
Laureata in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è una gionalista e si occupa di critica cinematografica. Co-fondatrice di Cinefilos.it, lavora come direttore della testata da quando è stata fondata, nel 2010. Dal 2017, data di pubblicazione del suo primo libro, è autrice di saggi critici sul cinema, attività che coniuga al lavoro al giornale.

Articoli correlati

- Pubblicità -

ALTRE STORIE

- Pubblicità -