Bohemian Rhapsody: John Ottman si scusa per il montaggio di una scena

589

Il “processo” a Bohemian Rhapsody continua e non c’è Oscar o risultato al box office che possano arginare l’ondata di critiche rivolte al biopic su Freddie Mercury e i Queen uscito nelle sale lo scorso novembre e vincitore di ben quattro Academy Awards.

Tra questi c’è stato il riconoscimento al lavoro del montatore John Ottman, bersaglio di una video-analisi pubblicata su YouTube dal canale Thomas Flight che studia tutto ciò che c’è di sbagliato, almeno tecnicamente e ritmicamente, sull’editing di una scena in particolare (quella del confronto tra la band e il futuro manager John Reid.

Ottman aveva già collaborato con Bryan Singer in Public Access, I soliti sospetti, L’allievo, X-Men 2, Superman Returns, Operazione Valchiria, Il cacciatore di giganti, X-Men: Giorni di Un futuro passato e X-Men: Apocalisse, oltre a vantare una rinomata carriera a Hollywood e il rispetto dei colleghi, dunque un errore del genere è sembrato a molti ingiustificabile e non meritevole dell’Oscar.

La replica del montatore è arrivata in un’intervista con il Washington Post insieme alle  sue scuse: “Quella era una delle scene girate da Dexter Fletcher dopo il licenziamento di Bryan Singer. Fletcher ha lavorato principalmente ai passaggi dedicati alle relazioni di Freddie insieme a quelli sulla creazione dei brani We Will Rock You e Another One Bites the Dust. Ma anche la storyline è stata rivista a tal punto che i dialoghi dell’incontro fra la band e John Reid non avevano più alcun senso […] Ogni volta che la vedo vorrei mettermi una busta in testa perché non rispecchia la mia estetica di montaggio. E se mai dovessimo realizzare una versione estesa del film dove avrò la possibilità di inserire un paio di scene la rimonterei”.

Qui sotto il video che abbiamo menzionato prima e che illustra i vari passaggi sbagliati nel montaggio della sequenza.

Bohemian Rhapsody: i Queen pensano a un sequel?

Fonte: The Washington Post