Emma Stone

Damien Chazelle, regista di La La Land, torna a Hollywood per il suo prossimo lungometraggio, Babylon, e sembra che Emma Stone sia in trattative per diventarne la protagonista. I due potrebbero quindi tornare a lavorare insieme dopo La la Land, che è valso ad entrambi il Premio Oscar per la rispettiva categoria, migliore attrice e miglior regista.

 

Fonti vicine al regista dicono che Chazelle ha incontrato una manciata di potenziali produttori nelle ultime settimane, e Paramount e Lionsgate sono entrambi in lizza per produrre il progetto. Mentre Chazelle ha lavorato in precedenza con Lionsgate per La La Land, sembra che la Paramount potrebbe avere un leggero vantaggio nell’acquisire il progetto, data la portata del film e il budget necessario per metterlo in scena. Babylon è infatti un film ambienta negli anni ’20 a Hollywood, e Chazelle sta cercando un ensemble di serie A per rendere questo film la sua più grande produzione fino ad oggi.

I dettagli della trama sono vaghi, ma le fonti dicono che il film sarà ambientato durante il passaggio dai film muti all’avvento del sonoro e presenterà un mix di personaggi reali e immaginari, una scelta simile a quella adottata da Tarantino in C’era una volta a Hollywood.

Il budget di Babylon non è stato ancora reso noto, ma sembra che Chazelle abbia intenzione di mettere insieme la più grande produzione contemporanea. Olivia Hamilton, Matt Plouffe e Marc Platt producono il film. Mentre non è ancora sicuro il coinvolgimento di Emma Stone, Chazelle è ancora al lavoro su un progetto top secret per Apple e alla serie Netflix, The Eddy. Emma Stone è stata trai protagonisti dell’ultima stagione dei premi per La Favorita, di Yorgos Lanthimos, che le è valsa una nomination all’Oscar per la migliore attrice non protagonista, oltre ad aver partecipato a Maniac, per Netflix. Trai suoi prossimi progetti compare anche il sequel di Zombieland.