gambit

L’accordo sulla cessione dei diritti dei personaggi Marvel tra 20th Century Fox e Disney arriverà presto ad una conclusione, tuttavia sembra che tra i prossimi progetti non rientreranno più Gambit, Silver Surfer, Multiple Man, Kitty Pryde e Dottor Doom. A riportare questa voce, non ancora confermata, è Daniel Richtman su Twitter specificando che New Mutans potrebbe così diventare l’ultimo cinecomic dell’era Fox ad uscire nelle sale.

 

X-Force, lo spin-off di Deadpool annunciato nei mesi scorsi, è ancora in forse, ma la produzione dovrebbe iniziare a breve se non subito, quindi è alquanto improbabile che vedrà la luce nell’immediato.

Gambit e Silver Surfer, annullati i progetti in casa Fox

L’ultimo aggiornamento su Gambit risale allo scorso settembre, quando il produttore Simon Kinberg, nonchè regista di X-Men: Dark Phoenix, aveva rassicurato il pubblico spiegando che “la sceneggiatura è pronta e Channing [Tatum] la adora. Abbiamo incontrato diversi registi nelle ultime due settimane e speriamo di sceglierne uno prima possibile, così da iniziare le riprese già alla fine dell’estate.

Idee chiarissime e un attore dedito al progetto sembravano ottime premesse, ma i diversi problemi in pre-produzione, come l’addio di Gore Verbinski dalla regia e vari rimandi all’inizio delle riprese, sembrano aver definitivamente eliminato il film dalle uscite del 2019.

Per quanto riguarda Silver Surfer, a febbraio 2018 era stato l’Hollywood Reporter a confermare che Brian K. Vaughn, fumettista e sceneggiatore sia per Marvel che DC, avrebbe curato lo script di questo progetto. In realtà sono anni che si parla di un possibile cinecomic sul personaggio “più filosofico” dei fumetti Marvel, o almeno è così che ama apostrofarlo Stan Lee.