ghostbusters 3

L’annuncio di un Ghostbusters 3 con il cast originale, per di più diretto da Jason Reitman, figlio di Ivan che diresse i film degli anni ’80, ha scosso i fan del franchise, che finalmente avranno il loro terzo “originale” film sugli Acciappafantasmi.

Chi non ha gradito affatto l’annuncio è stata Leslie Jones, comedian del Saturday Night Live che ha partecipato al film del 2016 diretto da Paul Feig. L’attrice ha scritto su Twitter: “Che insulto! Andate a f*****o. È quello che farebbe Trump. (Con la voce di Trump) “Si rifarà Ghostbusters, meglio con uomini, sarà grandioso. Quelle donne non sono Ghostbusters” così fastidioso! Una mossa da s****i. E non me ne frega un c***o di star dicendo queste cose.”

Da una parte la rabbia della Jones è comprensibile, visto che  Ghostbusters 3 non comprenderà nella sua mitologia il film a cui lei ha partecipato, “cancellandolo” in qualche modo dalla timeline del franchise. Dall’altra però il suo è uno sfogo di rabbia davvero senza senso, dato che un film del genere era nell’arria da anni.

Adesso, Paul Feig è intervenuto in difesa della Jones, sulla quale si è abbattuta, ovviamente, la bufera a seguito di quanto dichiarato. Intervenendo su Twitter, il regista del Ghostbusters del 2016 ha dichiarato: Leslie ha detto la sua verità e io la sostengo. Sono molto aperto alla nuova versione di Ghostbusters di Jason, ma sono anche triste che il nostro team del 2016 non riesca più a riunirsi. Lo siamo tutti. Siamo sempre orgogliosi del nostro film.”

Il film del 2016 è stato un insuccesso clamoroso, e la maggior parte dei commenti negativi, c’è da specificarlo, si sono abbattuti sul film anche previa visione, guidati solo dal pregiudizio che l’operazione stessa ha generato. Lo stesso discorso, uguale e contrario, si sta scatenando per il progetto di Jason Reitman, che è sostenuto a priori dai fan del film con Bill Murray.

E voi, chi chiamerete?

Ghostbusters 3: il primo teaser trailer è già qui!

Entertainment Weekly ha appreso in esclusiva che Jason Reitman dirigerà e co-scriverà il film: “Ho sempre pensato a me stesso come il primo fan di Ghostbusters, quando avevo 6 anni ero a visitare il set. Volevo fare un film per tutti gli altri fan. Questo è il prossimo capitolo della serie originale. Non è un riavvio. Quello che è successo negli anni ’80 è accaduto negli anni ’80, e questo è ambientato nel presente.”

Sony Pictures ha stabilito l’uscita del film per l’estate 2020, con l’intenzione di iniziare le riprese entro pochi mesi.