Star Wars: l'Ascesa di Skywalker

Daisy Ridley ha dichiarato che Star Wars: l’Ascesa di Skywalker affronterà la strana relazione tra Rey e Kylo Ren. I due giovani titolari della Forza si sono intrecciati sin dall’inizio della trilogia del sequel, essenzialmente designandosi come co-protagonisti della storia.

Oltre a rappresentare le ideologie contrastanti della Forza, i due hanno sviluppato un’affascinante dinamica nei due capitoli precedenti della saga. Gli Ultimi Jedi ha approfondito la loro connessione, tanto che la coppia ha anche stretto una breve alleanza per sconfiggere il Leader Supremo Snoke e le guardie pretoriane.

La chimica sullo schermo di Rey e Kylo è così intensa, che i fan non hanno impiegato molto a ipotizzare che i due diventeranno una coppia. Tuttavia è innegabile che il rapporto trai due sia molto poco romantico, fino a questo momento, con Kylo che sembra aver sviluppato quasi una rabbiosa repulsione nei confronti della ragazza. Fortunatamente, i cineasti di Star Wars sono consapevoli di queste preoccupazioni e non le aggireranno nel capitolo finale della trilogia.

Parlando con EW, Daisy Ridley ha parlato di questa dinamica come di un “problema complesso”:

“J.J. si è occupato di questo rapporto. È un problema molto complesso. Le persone parlano di relazioni tossiche, di qualunque cosa si tratti. Non è uno scherzo e penso che alla fine questa dinamica sia stata affrontata davvero bene perché non si è bruciata subito.”

Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, capitolo conclusivo della nuova trilogia del franchise diretto da J.J. Abrams, arriverà nelle sale a dicembre 2019.

Nel cast Daisy RidleyOscar IsaacJohn BoyegaKelly Marie TranNaomi AckieJoonas Suotamo, Adam Driver, Anthony DanielsBilly Dee Williams Lupita Nyong’o, Domhnall Gleeson, Billie Lourd e il veterano del franchise Mark Hamill. Tra le new entry c’è Richard E. Grant.

Il ruolo di Leia Organa sarà interpretato di nuovo da Carrie Fisher, usando del girato mai visto prima da Star Wars: Il Risveglio della Forza. “Tutti noi amiamo disperatamente Carrie Fisher – ha dichiarato Abrams – Abbiamo cercato una perfetta conclusione alla saga degli Skywalker nonostante la sua assenza. Non sceglieremo mai un altra attrice per il ruolo, né mai potremmo usare la computer grafica. Con il supporto e la benedizione della figlia, Billie, abbiamo trovato il modo di onorare l’eredità di Carrie e il ruolo di Leia in Episodio IX, usando del girato mai visto che abbiamo girato insieme per Episodio VII.”

Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, diffusi nuovi rumor su Rey e Palpatine