Thor: Love and Thunder

Secondo Taika Waititi, è in corso un dibattito sull’opportunità o meno riproporre un Thor grasso. Waititi, che ha diretto Thor: Ragnarok e che tornerà alla guida di Thor: Love and Thunder, ha spiegato che c’è una domanda molto importante, legata al cuore del personaggio, in quello che invece potrebbe essere considerato soltanto un dettaglio estetico.

La trasformazione per Thor non è stata puramente fisica. Mentre i fan hanno sempre amato Chris Hemsworth nei panni del personaggio, ci è voluto il terzo capitolo per riuscire a conquistare anche l’amore della critica. Come immaginato da Waititi, Ragnarok è stata una deliziosa esplosione di colori e stranezze che riuscì a attingere al fascino naturale di Hemsworth senza mai minare la forza dell’eroe che interpretava. Thor avrebbe continuato a stupire il pubblico di Infinity War, dal momento che era un avversario formidabile per Thanos. In Endgame, invece, Thor è inizialmente furioso per aver permesso a Thanos di vincere, ma poi si deprime. La sofferenza mentale si riflette nella sua apparenza trasandata, quando dopo 5 anni lo rivediamo ingrassato e barbuto.

Durante un’intervista con Yahoo! Entertainment, a Waititi è stato chiesto se in Love and Thunder, Thor sarà ancora in sovrappeso. Durante la promozione di Jojo Rabbit, Waititi ha dato una risposta molto interessante. Ha detto che il fisico di Thor probabilmente dipenderà da quanti mesi, o addirittura anni, sono passati tra gli eventi di Endgame e quelli di Love and Thunder.

“Questo è un dibattito in corso che non abbiamo ancora concluso del tutto, alla Marvel. Perché stiamo cercando di capire quanto tempo – quanti mesi o anni – sono passati da Endgame, e quando sarà ambientato Love and Thunder?”

La risposta è coerente, dal momento che, se il film è ambientato subito dopo Endgame, è improbabile che l’eroe apparirà di nuovo in forma. Tuttavia questo ci rivela anche che alla Marvel non sono ancora bene in chiaro alcuni elementi della prossima timeline della Fase 4 che è tutt’ora misteriosa, nonostante gli annunci della scorsa estate.

Thor: Love And Thunder, spiegati i motivi del ritorno di Natalie Portman

Thor: Love and Thunder è il titolo ufficiale del quarto capitolo sulle avventure del Dio del Tuono nel MCU, ma ad impugnare il Mjolnir stavolta sarà Jane Foster, interpretata di nuovo da Natalie Portman, come confermato sabato durante il panel dei Marvel Studios al Comic-Con.

Taika Waititi tornerà alla regia di un film dei Marvel Studios dopo Thor: Ragnarok, così come Chris Hemsworth e Tessa Thompson riprenderanno i rispettivi ruoli di Thor e Valchiria dopo l’ultima apparizione in Avengers: Endgame. L’ispirazione del progetto arriva dal fumetto The Mighty Thor, descritto da Waititi come “la perfetta combinazione di emozioni, amore, tuono e storie appassionanti con la prima Thor femmina dell’universo“.

L’uscita nelle sale è fissata invece al 5 novembre 2021.

Thor: Love and Thunder, le domande sul MCU a cui il film potrebbe rispondere