The Irishman: ecco il de-aging sul volto di Robert De Niro

385

Robert De Niro, al fianco di Al Pacino e Joe Pesci, sarà protagonista di The Irishman, il film di Martin Scorsese che vedremo alla Festa di Roma 2019. L’attore, che da decenni offre il suo volto burbero al cinema, è stato sottoposto, come i suoi colleghi, alla tecnica del de-aging, ovvero il ringiovanimento digitale del volto, e anche per questo, il film ha avuto una post-produzione lunghissima.

 

De Niro e Scorsese hanno lavorato insieme in molte occasioni, realizzando sempre film che hanno segnato la storia del cinema: da Taxi Driver e Toro Scatenato, passando per Quei Bravi Ragazzi. Ora, a 24 anni da Casinò, The Irishman li riporta a lavorare fianco a fianco.

Parte della magia cinematografica del film sarà proprio costituita dalla tecnica digitale di “stirerà” i segni del tempo sul volto degli attori, e oggi abbiamo la possibilità di vedere 4 fotogrammi dal film in cui si vede chiaramente l’applicazione della tecnica. Che ve ne pare?

The Irishman è basato sul romanzo I Heard You Paint Houses, scritto da Charles Brandt e basato sulla vita di Frank Sheeran, sicario della mafia e veterano della seconda guerra mondiale. Diventato ormai vecchio, Sheeran si trova a riflettere sugli eventi che hanno definito la sua carriera di sicario, e in particolare il ruolo che ha avuto nella scomparsa del leader sindacalista Jimmy Hoffa.

Ad interpretare Sheeran vi sarà Robert De Niro, che torna a collaborare con Scorsese a 24 anni da Casinò, mentre nel ruolo di Jimmy Hoffa ci sarà Al Pacino, alla sua prima collaborazione con il regista newyorkese. Tra gli altri interpreti si annoverano Joe Pesci, Harvey Keitel, Bobby Cannavale e Anna Paquin.

The Irishman verrà presentato in anteprima il 27 settembre 2019 al New York Film Festival, per poi debuttare in alcuni cinema selezionati e su Netflix dal mese di novembre.