toy story 4

Chi pensava che il franchise di Toy Story si sarebbe concluso con il terzo capitolo sarà rimasto sorpreso dall’annuncio ufficiale del quarto film, in uscita a Giugno, dunque nulla esclude che la Pixar possa pensare ad altri sequel. In merito alla questione è entrato anche Tim Allen, doppiatore americano di Buzz Lighyear, parlandone con ET:

Se arrivi al numero quattro hai ovviamente passato il concetto di trilogia. Quindi non vedo alcun motivo per cui non si dovrebbero fare altri sequel…E se me lo chiedi, farei anche il quinto!”.

Allen ha forse svelato i piani futuri dell’azienda? Toy Story diventerà un franchise “esteso” sulla falsariga di Fast & Furious e Animali Fantastici? Staremo a vedere.

Toy Story 4: il nuovo spot dal Super Bowl LIII

Nel frattempo vi ricordiamo che Toy Story 4 uscirà nei cinema italiani il 27 giugno, diretto da Josh Cooley e prodotto da Jonas Rivera Mark Nielsen.

Sullo schermo torneranno WoodyBo Peep, e il resto della banda di giocattoli.

La sinossi:

Woody ha sempre saputo quale fosse il suo posto nel mondo e la sua priorità è sempre stata prendersi cura del suo bambino, che si trattasse di Andy o di Bonnie. Quando Forky, il nuovo progetto scolastico di Bonnie trasformato in un giocattolo, si autodefinisce “spazzatura” e non giocattolo, Woody decide di mostrargli gli aspetti positivi di questa nuova vita. Ma quando Bonnie porta con sé tutta la banda di giocattoli in un viaggio con la sua famiglia, Woody fa un’inaspettata deviazione, che lo porta a ritrovare la sua amica scomparsa da tempo, Bo Peep. Dopo aver trascorso anni per conto proprio, lo spirito avventuroso di Bo e la vita “on the road” hanno rovinato la sua porcellana. Woody e Bo scopriranno che le loro rispettive vite come giocattoli sono ormai agli antipodi, ma presto si renderanno conto che questo è l’ultimo dei loro problemi.

Fonte. ET