Uncharted

A causa del crollo dell’accordo con i Marvel Studios, questa è già stata una settimana dura per la Sony Pictures, ma sembra che le difficoltà non finiscano qui per lo studio che ora si trova a fronteggiare un altra emergenza in una delle sue property più amate, Uncharted. Ironia della sorte, si tratta di un altro film che vede il coinvolgimento di Tom Holland nei panni del protagonista!

 

Secondo un nuovo report di Deadline, il regista di 10 Cloverfield Lane Dan Trachtenberg ha lasciato la regia del live action di Uncharted. E, come previsto, lo studio spera di trovare un rimpiazzo il più rapidamente possibile, dal momento che punta ancora a iniziare la produzione all’inizio del prossimo anno.

Tuttavia, mentre la perdita del regista è un duro colpo per il progetto, secondo quanto riferito, sembra che PlayStation Productions si sia avvicinata alla produzione per lo sviluppo del film, rendendo l’adattamento del videogioco la sua prima produzione cinematografica.

Il film in live action di Uncharted, che aveva già coinvolto in passato registi quali Shawn Levy e Seth Gordon, è ancora attualmente programmato per arrivare nei cinema il 18 dicembre 2020.

Lo sceneggiatore del film, Joe Carnahan, ha spiegato di voler fuggire dall’inevitabile paragone con Indiana Jones: “I Predatori dell’Arca perduta è senza dubbio il mio film preferito, ma era necessario creare qualcosa che si differenziasse. Credo che Amy Hennig ci sia riuscita quando ha scritto il gioco, dal momento che Nathan Drake è un anti-Indiana Jones. Non dimenticate che nel primo episodio, Drake e Sully hanno piantato in asso Elena. Indy non farebbe mai niente del genere. Si tratta di un gesto che definisce subito il personaggio, non è Jones e non va confuso con lui. Ho scritto, probabilmente, quattro delle sequenze d’azione più folli mai scritte prima. Ho usato il gioco come un template senza usare specificamente niente di tutto quello che era nel gioco stesso. Non è una trasposizione, ho creato cose nuove, è stato impegnativo ma divertente.”