eyes wide shut

Nicole Kidman ha rivelato che il regista Stanley Kubrick le ha concesso di avere l’ultima parola su quale delle sue scene di nudo inserire nella versione finale di Eyes Wide Shut. Tra le attrici più pagate al mondo, Kidman ha iniziato la sua carriera a Hollywood con una serie di successi durante la prima metà degli anni ’90, in particolare grazie a film quali Giorni di tuono  e Cuori ribelli (in cui ha recitato con l’allora marito Tom Cruise), ma anche Da morire e Batman Forever. Ha ricevuto quattro nomination all’Oscar, vincendo l’ambita statuetta nel 2003 come migliore attrice protagonista grazie alla sua interpretazione di Virginia Woolf in The Hours.

 
 

Nel 1999 Kidman e Cruise tornarono a lavorare insieme la terza volta in Eyes Wide Shut, l’ultimo film realizzato da Kubrick che racconta dell’odissea sessuale di un uomo nel corso di una lunga notte, dopo che sua moglie gli confessa di avere quasi avuto una relazione extraconiugale. Il film è stato un successo al botteghino, incassando oltre 162 milioni di dollari in tutto il mondo e segnando un vero punto di svolta per la carriera di Kidman. Com’era già accaduto per 2001: Odissea nello spazio e altri classici di Kubrick, anche le recensioni di Eyes Wide Shut furono alquanto tiepide al momento dell’uscita del film, ma a partire dagli anni successivi il film venne completamente rivalutato.

Anche se Stanley Kubrick è universalmente noto per il suo perfezionismo e per il controllo totale sui suoi film, una recente intervista di Nicole Kidman al New York Times Magazine conferma che l’attrice ha avuto una certa influenza sul regista durante le riprese di Eyes Wide Shut. Anche se inizialmente era piuttosto scettica in merito alle scene di nudo frontale, alla fine l’attrice e il regista hanno raggiunto un accordo in cui la prima avrebbe avuto voce in capitolo su quali scene sarebbero state utilizzate nella versione che sarebbe poi arrivata nelle sale.

Nicole Kidman su Eyes Wide Shut: “Mi sono sentita totalmente al sicuro.”

“Mi avrebbe mostrato le scene di nudo prima di inserirle nel film”, ha spiegato l’attrice. “Allora mi sono sentita totalmente al sicuro. Non ho detto di no a niente. Volevo soltanto assicurarmi che non sarei stata in piedi, nuda, mentre tutti ridevano di me. Ero protetta, quindi ho avuto modo di esplorare al meglio questo matrimonio complicato e il modo in cui il personaggio di Tom aveva quelle immagini frutto della gelosia. Non potrei mai pensare di non raccontare la storia di un film nel modo più giusto. Sono felice di aver affrontato la sessualità in quei termini. Naturalmente deve esserci una situazione in cui sai per certo che non verrai sfruttata.” 

Ad oggi Eyes Wide Shut è probabilmente uno dei progetti più ambiziosi a cui Nicole Kidman abbia mai preso parte, non solo perché si è trattato dell’ultimo film di una leggenda come Kubrick, ma anche perché in quel periodo la frenesia dei media nei riguardi della sua relazione con Cruise stava raggiungendo vette altissime.