batman v superman

In una recente intervista con Vanity Fair (la stessa in cui ha definito “un atto di vandalismo” la versione theatrical di Justice League ad opera di Joss Whedon), lo sceneggiatore Chris Terrio ha parlato della sua collaborazione con Zack Snyder all’interno del DCEU, rivelando nuovi dettagli anche sul controverso Batman v Superman: Dawn of Justice.

Nonostante le critiche ricevute per il tono estremamente cupo del film, Terrio ha spiegato che prima del suo coinvolgimento il film era ancora più oscuro. A quanto pare, infatti, la versione originale della sceneggiatura includeva un finale in cui Batman (Ben Affleck) avrebbe marchiato a fuoco Lex Luthor (Jesse Eisenberg). Terrio ha spiegato di aver combattuto a lungo contro lo studio per cambiare quel film, poiché credeva che Batman avesse bisogno di comprendere l’errore dietro le sue azioni prima che la storia volgesse al termine.

“Lo studio era convinto che la mia sceneggiatura di Batman v Superman fosse troppo cupa e che questo era il vero problema”, ha dichiarato Chris Terrio. “Ma quello che non hanno proprio menzionato è il fatto che, ad esempio, nella bozza della sceneggiatura del film che Warner Bros. aveva sviluppato, ossia la bozza che mi era stata consegnata quando ho preso parte al progetto, Batman non solo marchiava i criminali con il marchio del pipistrello, ma alla fine avrebbe marchiato a fuoco anche Lex Luthor.”

Terrio ha poi aggiunto: “Quel finale è stato un argomento di accesa discussione con lo studio. Ci siamo tornati sopra tantissime volte. Io sostenevo che il film non si poteva concludere con Batman che continuava con quel comportamento. Per me equivaleva ad una tortura, perché era come se il film stesse giustificando ciò che stava facendo.”

Batman v Superman: in arrivo una nuova versione IMAX

A proposito di Batman v Superman, di recente Zack Snyder ha confermato di essere a lavoro su una nuova versione IMAX rimasterizzata del film, che arriverà direttamente in home video. Non è chiaro se questa nuova versione includerà filmati inediti, ma una cosa è certa: non ci saranno riprese aggiuntive, al contrario di quanto avvenuto con il suo taglio di Justice League (disponibile in Italia su Sky e NOW), che ha potuto contare su un budget – senza precedenti per dei reshoot – di 70 milioni di dollari.