avengers 4

Brock Rumlow è stato presentato come agente dell’HYDRA che lavora sotto copertura per lo SHIELD in Captain America: The Winter Soldier, film che ha posto le basi per la futura trasformazione del personaggio in Crossbones, di fatto avvenuta poi in Captain America: Civil War. Tuttavia, l’arco narrativo dello spietato sicaro nel MCU è stato abbastanza limitato.

Dopo aver tentato di far saltare in aria sé stesso (e Captain America), Crossbones è stato fatto fuori dalla Scarlet Witch, evento che ha messo la parola fine al suo coinvolgimento nell’universo condiviso. Abbiamo poi rivisto il personaggio in Avengers: Endgame, quando gli eroi più potenti della Terra sono tornati indietro nel tempo fino al 2012, ma ciò non ha in alcun modo aperto la porta ad un ipotetico ritorno permanente dell’antagonista.

Ora, in una recente intervista con Variety, l’attore Frank Grillo ha confermato che, dopo la serie What If… ? (in cui tornerà a prestare la voce al personaggio), il suo tempo come Crossbones è ufficialmente finito. “Hanno chiuso con me”, ha detto l’attore. “A causa del modo in cui le storie sono state raccontate e quanto sono diventate grandi. Semplicemente, Crossbones non ha mai fatto davvero parte del futuro dei Vendicatori.”

È innegabile che la cosa appaia come una grossa opportunità mancata per i Marvel Studios, soprattutto perché Rumlow aveva il potenziale necessario per diventare una minaccia ricorrente nel MCU, e non soltanto in relazione a Captain America. Ad esempio, sarebbe stato perfetto per la serie The Falcon and the Winter Solsider, visto e considerato che Sam Wilson è il responsabile del suo volto sfregiato…