Lina Wertmuller Oscar 2020

Alla veneranda età di 93 anni, si è spenta Lina Wertmuller, la regista italiana autrice di film straordinari quali Film d’amore e d’anarchia – Ovvero “Stamattina alle 10 in via dei Fiori nella nota casa di tolleranza…” , Mimì metallurgico ferito nell’onore, Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare di agosto e Pasqualino Settebellezze, film che le valse tre nomination agli Oscar, per miglior film straniero, migliore sceneggiatura e migliore regia, prima donna nella storia del premio ad entrare in cinquina.

 
 

Nel 2020 ha ricevuto il premio alla carriera dall’Academy Awards, oltre ad aver avuto una carriera lunga e riconosciuta, anche se mai abbastanza. L’Accademia del cinema italiano che assegna i David le ha conferito solo nel 2010 il premio alla Carriera.

“Ho sempre avuto un carattere forte fin da piccola. Sono stata addirittura cacciata da undici scuole e sul set ho sempre comandato io. Sono andata dritta per la mia strada, scegliendo sempre di fare quello che mi piaceva“. Raccontava di sé. Il cinema mondiale perde una delle sue stelle più luminose e uno degli sguardi più ironici e intelligenti che abbia mai avuto.