Robert Downey Jr. ha spiegato perché, dal suo punto di vista, la Marvel ha avuto così tanto successo nel corso degli anni. Il MCU è stato inaugurato nel lontano 2008 con il primo film incentrato su Iron Man, supereroe che Downey ha interpretato per l’ultima volta in Avengers: Endgame del 2019. Il personaggio di Tony Stark è diventato in breve tempo uno dei preferiti da parte dei fan, grazie soprattutto alla performance di Downey nei panni del carismatico ma imperfetto capo delle Stark Industries, in cui l’attore statunitense ha messo molto della sua esperienza personale.

Downey ha interpretato il ruolo di Iron Man in ben nove film del MCU e, insieme al Captain America di Chris Evans, è diventato a tutti gli effetti il simbolo dell’ormai longevo franchise. Il 2021 sarà probabilmente uno degli anni più importanti per la Marvel: dopo l’avvio ufficiale della Fase 4 con la serie WandaVision, lo studio si prepara a lanciare ben quattro film (pandemia permettendo!) e diversi altri show televisivi (tra cui The Falcon and the Winter Soldier). Ad oggi, sono in molti a sostenere che gran parte del successo del franchise può essere tranquillamente attribuito alla figura di Downey, ma lo stesso attore sembra avere un’opinione leggermente diversa al riguardo…

In una recente apparizione durante lo show di Stephen Colbert, Robert Downey Jr. ha elencato quali sono dal suo punto di vista i motivi del grande successo del MCU. L’attore ha ricordato gli anni precedenti al suo ingresso nel franchise di successo, in cui la sua figura era stata in qualche modo offuscata da tutta una serie di scandali pubblici, per poi collegare il suo viaggio come attore a quello tipico di qualsiasi ero all’interno dell’universo condiviso. Downey ha anche spiegato che i film del MCU esprimono alla perfezione alcuni degli ideali americani che condivide maggiormente, come la possibilità che nella vita di ognuno di noi ci sia una possibilità di redenzione.

“Credo che, nonostante il feedback attuale, siamo parte di un settore molto indulgente. In passato ho avuto dei comportamenti scorretti e mi ritengo fortunato che tutto sia avvenuto prima dell’avvento di internet, ma penso comunque di avere un pizzico di moralità ed è per questo che ho sempre voluto fare la cosa giusta, anche se per alcuni può non valere nulla. Poi arriva il momento in cui devi soltanto accettarle determinate cose. Costruisci, abbatti… torni indietro. A modo suo, è proprio come il viaggio dell’eroe. Mi sono sentito molto vicino a Tony Stark quando l’ho interpretato.”

Il futuro di Robert Downey Jr. al cinema e nel MCU

Robert Downey Jr. non ha avuto ancora la fortuna che cercava dopo aver chiuso con il MCU, dal momento che Dolittle, il primo film post-Avengers, è stato un colossale flop. È possibile che l’attore possa riprendere il suo ruolo in una delle prossime serie Disney+, anche se ciò potrebbe offuscare l’eredità “cinematografica” del suo Iron Man.

Tuttavia, dovremmo rivedere il personaggio di Iron Man un’ultima volta nell’atteso Black Widow, che sarà ambientato tra gli eventi di Civil War e Infinity War. Anche se non è stato ancora confermato ufficialmente, è probabile che il personaggio di Tony Stark apparirà in un flashback.