Nonostante alcuni film di supereroi classificati come R, quindi vietati ai minori, abbiamo riscontrato molto successo (come Deadpool e Joker, ad esempio), ce ne sono altri per cui le cose sono andate in maniera un tantino diversa.

The Suicide Squad, ad esempio, è stato accolto in maniera decisamente tiepida rispetta ai due titoli sopraelencati e, considerato che Venom è un personaggio amato dal pubblico di tutte le età, nessuno può incolpare la Sony Pictures per aver assegnato alle avventure di Eddie Brock ancora una volta un PG-13.

Comprensibilmente, ci sono tuttavia molti fan che vorrebbero vedere una versione più oscura del franchise con Tom Hardy, specialmente ora che Cletus Kasady sta per far sentire la sua presenza in Venom: La furia di Carnage.

Parlando con IGN, il regista Andy Serkis ha spiegato il suo approccio al sequel e in che modo ha cercato di spingersi oltre i confini imposti da un divieto ai minori di tredici anni. “Avremmo potuto rendere questo film vietato ai minori. Ma volevamo arrivare al pubblico più ampio possibile e in questo caso ci sono diverse regole da rispettare”, ha spiegato Serkis. “Tuttavia, penso che ci siamo comunque spinti al limite per quanto riguarda il pericolo, l’oscurità e la minaccia che rappresenta Carnage.”

“Solo perché non vedrete così tanto sangue o così tante teste che rotolano, non vuol dire che un certo tipo di atmosfera non venga evocata”, ha aggiunto. “Il suggerimento, lasciando che sia poi l’immaginazione del pubblico a fare il resto, può essere altrettanto potente. Penso che sia proprio quello che siamo riusciti a fare. Di certo non abbiamo voluto fuggire dall’oscurità. E state pur certi che la vera essenza di Carnage come personaggio non è stata affatto compromessa.”

Quello che sappiamo su Venom: La furia di Carnage

Tom Hardy ritorna sul grande schermo nel ruolo del “protettore letale” Venom, uno dei personaggi Marvel più enigmatici e complessi. In Venom: La furia di Carnage assisteremo allo scontro tra il simbionte e Cletus Kasady, aka Carnage, uno degli antagonisti più celebri dei fumetti su Spider-Man, interpretato da Woody Harrelson.

Nel cast del sequel anche Michelle Williams (Fosse/Verdon) nei panni di Anne Weying, Naomie Harris (No Time to Die) nei panni di Shriek e l’attore inglese Stephen Graham (Boardwalk Empire, Taboo). Il film uscirà in autunno al cinema.