venom

Le prime reazioni a Venom: La furia di Carnage sono state abbastanza positive finora. Tuttavia, le cose sono andate in maniera leggermente diversa quando il primo film con protagonista Tom Hardy venne distribuito nel 2018.

 

Il film detiene un punteggio su Rotten Tomatoes pari al 30% e ora è stato proprio Hardy ad affrontare la questione in una recente intervista con CinemaBlend. Alla domanda sull’accoglienza negativa riservata al primo film, l’interprete di Eddie Brock ha sottolineato che Venom è stato un successo molto più grande in termini di reazione dei fan, cosa difficile da contestare in quanto il film è stato, effettivamente, un grande successo al botteghino.

“Penso che quando fai qualcosa che ti sta a cuore, vuoi sempre cercare di portare a casa il risultato”, ha spiegato Hardy. “Purtroppo i critici non l’hanno apprezzato. Anzi, ci hanno letteralmente massacrato. Il pubblico, invece, è andato a vederlo in massa. Tutto ciò è stato bellissimo. È stato come vedere qualcuno considerato un perdente che, piano piano, viene apprezzato e considerato per ciò che realmente è.”

“Così abbiamo telefonato subito a Tom Rothman della Sony e gli abbiamo detto: ‘Guarda, possiamo provare a buttare giù una bozza per il secondo film, perché davvero non vediamo l’ora di prendere ciò che abbiamo imparato grazie al primo e metterlo nel secondo, provando a spingerci oltre'”, ha concluso l’attore.

Quello che sappiamo su Venom: La furia di Carnage

Tom Hardy ritorna sul grande schermo nel ruolo del “protettore letale” Venom, uno dei personaggi Marvel più enigmatici e complessi. In Venom: La furia di Carnage assisteremo allo scontro tra il simbionte e Cletus Kasady, aka Carnage, uno degli antagonisti più celebri dei fumetti su Spider-Man, interpretato da Woody Harrelson.

Nel cast del sequel anche Michelle Williams (Fosse/Verdon) nei panni di Anne Weying, Naomie Harris (No Time to Die) nei panni di Shriek e l’attore inglese Stephen Graham (Boardwalk Empire, Taboo). Il film uscirà in autunno al cinema.