Se viaggiate per le strade di Garden Grove, in California, e alzate lo sguardo potrete trovare un gigantesco cartellone pubblicitario sul quale i fan di James Gunn hanno manifestato il loro dissenso nei confronti del licenziamento del regista dalla produzione di Guardiani della Galassia Vol.3 (in seguito a vecchi tweet satirici rivenuti nei mesi scorsi). A quanto pare la spesa dell’operazione ammonta a 4000 dollari, raccolti grazie alla campagna lanciata un mese fa dai sostenitori di Gunn sul web (qui il sito ufficiale).

 

“Save the Galaxy: James Gunn for Vol. 3”, recita il cartellone elettronico, a cui si aggiungono le parole dell’ideatore Giuseppe Cincinnato, ventinovenne dell’Ohio e mente dietro il progetto: “Adoriamo Gunn sia come artista che come uomo e l’abbiamo visto crescere nel corso degli anni. Anche se questo gesto non porterà la Disney a riconsiderare la sua decisione, l’idea è mostrare al regista il supporto che avrà in ogni angolo del paese.”

Il tabellone rimarrà attivo fino al 25 novembre, tuttavia se il gruppo di supporto dovesse guadagnare ulteriori soldi, potrebbe ottenere uno spazio ancora più grande e costoso prima di Natale, nei pressi di Disneyland.

Guardiani della Galassia Vol. 3: la Disney userà la sceneggiatura di James Gunn

Il licenziamento di James Gunn dalla regia di Guardiani della Galassia Vol. 3 ha lasciato aperta la posizione di rilievo nella realizzazione del film, tuttavia prima che fosse annunciato il licenziamento Gunn aveva completato la sceneggiatura, quindi la domanda, fino a oggi, è stata proprio quella relativa allo script: la Disney avrebbe usato o meno lo script realizzato dal regista e sceneggiatore.

Adesso Sean Gunn, fratello di James che nel franchise interpreta Kraglin e fornisce anche la mmo-cap di Rocket Raccoon, ha parlato con Tulsa World della sua carriera, ma gli è anche stato chiesto del fratello e di qual è la situazione in produzione in merito a Guardiani della Galassia Vol. 3. In particolare, Sean Gunn ha confermato che lo studio userà la sceneggiatura firmata dal fratello:

“Non conosco i dettagli precisi relativi a Guardiani 3. So che la Disney vuole ancora fare il film. So anche che hanno tutte le intenzioni di utilizzare la sceneggiatura che ha scritto mio fratello. Ovviamente, quella è stata una situazione molto spiacevole per tutti, soprattutto per lui, ma per esempio anche per me, passo sei mesi a preparare un film, e adesso sono in sospeso.”

La situazione sembra quindi non evolversi particolarmente per James Gunn, dal momento che seppure verrà utilizzata la sceneggiatura, il regista non tornerà (quasi sicuramente) alla regia del film. Intanto le dichiarazioni di Gunn fanno pensare che la squadra realizzativa del film rimarrà generalmente invariato, con la sola sostituzione del regista. Aspetteremo novità in merito. Tuttavia quest’ultima informazione dovrebbe assicurare al pubblico il ritorno di Dave Bautista nei panni di Drax, dal momento che l’attore aveva dichiarato che non avrebbe ripreso il ruolo se non fosse stata utilizzata la sceneggiatura firmata da James Gunn.

Guardiani della Galassia Vol. 3 è al momento sospeso dalla produzione presso i Marvel Studios.

Fonte: THR