Stephen king La lunga marcia

La New Line sta sviluppando un adattamento cinematografico per La lunga marcia, di Stephen King, che racconta di una maratona attraverso gli Stati Uniti in un mondo distopico.

 

Dopo aver raggiunto il successo conclamato con il suo vero nome, King ha cominciato a pubblicare romanzi sotto lo pseudonimo di Richard Bachman. In tutto sono 5 i romanzi pubblicati sotto questo pseudonimo, l’ultimo nel 1984. Nel 2007 è uscito l’ultimo romanzo di Bachman, quando i lettori avevano già da tempo scoperto che era in realtà uno pseudonimo per King e dopo oltre 30 anni dal suo debutto, l’autore fantasma è pronto per arrivare al grande schermo.

THR annuncia che la New Line è al lavoro su un adattamento de La lunga marcia, pubblicato nel 1979. A scrivere la sceneggiatura è stato assunto James Vanderbilt.

Il progetto è un nuovo capitolo della lunghissima saga che vede King raccontato anche in altri media, dal grande al piccolo schermo, passando per le piattaforme di streaming.

Ecco la sinossi de La lunga marcia

Cento ragazzi, pescati a caso da un grandissimo elenco di volontari iscritti, vengono scelti per partecipare ad una gara annuale di marcia, denominata vagamente come “La Lunga Marcia”. Principale regola della competizione è mantenere un’andatura di almeno 4 miglia (6 chilometri) l’ora: ogni qual volta il partecipante rallenta il passo, riceve un’ammonizione. Dopo la quarta ammonizione, il partecipante viene fucilato sul posto da dei soldati che, a bordo di un cingolato, seguono la gara. Le ammonizioni possono essere cancellate marciando per un’ora senza ricevere altri richiami.