Non è ancora arrivato in sala Ant-Man and the Wasp ma sembra che Paul Rudd, interprete di Scott Lang, sia già proiettato verso il film che chiuderà la sua trilogia, proponendo già idee per un eventuale (anche se quasi certo) Ant-Man 3.

 
 

In un’intervista esclusiva con Screen Rant, Rudd ha parlato delle sue speranze per Ant-Man dopo l’uscita di questo secondo film, se la Marvel decidesse di continuare con la serie. All’inizio si è posto in maniera esitante: “Non lo so, ho avuto delle idee in merito a un possibile terzo film, non ho idea se faranno o meno, davvero no. La Marvel è molto brava a mantenere nascoste le sue loro carte, non solo con il pubblico, ma ho pensato a delle cose; se ne avessimo fatto un altro cosa sarebbe accaduto? E ho avuto dei pensieri, ma esito a dire cosa.”

Poi però si è aperto e ha spiegato le sue idee per Ant-Man 3, tutte relative al rapporto tra Scott e sua figlia Cassie, come se nella sua idea i Pym e i Lang potessero diventare una grande famiglia di supereroi: “Questo è interessante, una delle cose che penso spesso riguarda i rapporti familiari, i genitori e i bambini, e certamente la mia relazione con Cassie è una componente enorme. Una relazione padre-figlia come quella di Hope e Hank è una buona idea, sì.”

Ant-Man and the Wasp, full trailer: Scott e Hope in azione

CORRELATI:

Ant-Man and the Wasp, arriverà al cinema in Italia il 14 agosto 2018. È diretto da Peyton Reed, mentre alla sceneggiatura ci sono Chris McKenna & Erik Sommers, Paul Rudd, Andrew Barrer & Gabriel Ferrari. Nel cast sono stati confermati i protagonisti Paul Rudd e Evangeline Lilly.

Confermati nel cast Michael Douglas, Michael Pena e David Dastmalchian. Si sono uniti al cast anche Michelle Pfeiffer che interpreta Janet Van Dyne, Hannah John-Kamen è Ghost, Randall Park è Agent Jimmy Woo, Laurence Fishburne è Dr. Bill Foster, aka Goliath.

Alla produzione ci sono Kevin Feige con Louis D’Esposito, Victoria Alonso, Stephen Broussard, Charles Newirth e Stan Lee nei panni di executive producers.