Walton Goggins, che nell’atteso reboot cinematografico di Tomb Raider vestirà i panni del villain che si contrapporrà ad una giovane Lara Croft (Alicia Vikander), ha svelato il background che spinge il suo personaggio ad agire in una determinata maniera.

 
 

Ecco quanto dichiarato in una recente intervista:

Maze Runner Tomb Raider - Walton Goggins“Suppongo che la sua vendetta, se veramente esiste, viene dalla rabbia e dalla frustazione derivante dai suoi ultimi sette anni di vita che ha trascorso cercando questa tomba. Lui è devastato e ha devastato la sua vita, la sua famiglia, tutto ciò per cercare questa tomba di cui il padre di Ladra aveva le coordinate.

Tomb Raideril secondo trailer

La sinossi: “Sette anni dopo la scomparsa del padre, Lara, 21 anni, ha rifiutato di prendere le redini del suo impero di affari. Lavora invece come corriere in bicicletta a Londra, mentre frequenta il college. Dopo un po’ decide di scoprire cosa è accaduto a suo padre e viaggia verso la sua ultima posizione conosciuta: una tomba su un’isola da qualche parte sulla costa del Giappone. D’improvviso, la posta in gioco non può essere più alta per Lara, che, contro gli auspici e armata solo della sua mente affilata, della sua cieca fede e dell’innato spirito testardo, deve imparare a spingersi oltre i suoi stessi limiti nel suo viaggio verso l’ignoto. Se dovesse sopravvivere a questa pericolosa avventura, potrebbe trattarsi della sua realizzazione, e guadagnarsi il nome di tomb raider.”

Tomb Raideril primo trailer

Alicia Vikander è nota per aver interpretato Ex Machina, The Man From U.N.C.L.E. e ha vinto l’Oscar per The Danish Girl. Nel cast confermato anche Walton Goggins.

CORRELATI:

A dirigere il nuovo film  sarà Roar Uthaug (L’onda) e racconterà la storia di una giovane Lara Croft impegnata a sopravvivere dalla sua prima avventura. Il produttore sarà Graham King. La sceneggiatura del film è stata affidata a Geneva Robertson-Dworet che lavorerà anche a Sherlock Holmes 3 e a Gotham City Sirens.

Tomb Raider arriverà al cinema il 16 marzo 2018.

Fonte: Screen Rant