Il Ramdam Film Festival (Belgio) è stato annullato a causa di problemi di sicurezza derivanti da minacce terroristiche. Il festival, originariamente previsto dal 20 al 27 Gennaio, è stato istituito nel 2011 come vetrina per i film politicamente impegnati. Gli organizzatori, informati dalle autorità che la minaccia di un attacco terroristico era “ad un livello molto alto”, si sono immediatamente adoperati per evacuare il teatro Imagix il 22 Gennaio.

 

ramdam film festival

La mossa sottolinea la situazione della sicurezza intensificata in Europa, e sarà sicuramente fonte di domande riguardo eventuali misure di sicurezza aggiuntive da mettersi in atto in vista dell’inaugurazione del Festival del Cinema di Berlino, tra meno di due settimane.

Non abbiamo ricevuto alcun tipo di minaccia“, ha confermato un portavoce del Festival di Berlino a Deadline Hollywood. “Abbiamo 300.000 persone che frequentano il festival ogni anno e garantiamo dunque una presenza altissima di sicurezza. E ‘qualcosa che prendiamo molto sul serio e siamo molto ben attrezzati. Lavoriamo a stretto contatto con le autorità e siamo in grado di adattarci a qualsiasi situazione di emergenza “.

La line-up del Ramdam Festival includeva la pellicola del regista mauritano candidato all’Oscar Abderrahmane Sissako Timbuktu ,la quale trattava della lotta dei  maliani contro l’estremismo islamico.

Siamo profondamente dispiaciuti di aver dovuto annunciare questa decisione al pubblico nelle sale“, si legge sul sito del festival. “Sin dalla sua creazione nel 2011, il Ramdam Festival ha dato la parola a sensibilità plurime e sostenuto i valori di apertura, dialogo, tolleranza, libertà e di scambio per il mondo“.

Fonte: Deadline