topolino

Non c’è forse personaggio più conosciuto al mondo di Topolino. È grazie a Walt Disney che il topo più conosciuto del pianeta ha avuto modo di esistere e di accompagnare con la sua simapatia e la sua energia milioni di bambini in tutto il mondo.

Ad ora, Topolino ha novant’anni e non li dimostra, continuando a lavorare e a fare la storia, come l’hanno fatta i cartoni, i fumetti e i programmi televisivi che lo hanno visto protagonista e che gli hanno regalato anche una stella sulla Walk of Fame, diventando il primo personaggio animato a riceverla.

Ecco, allora, tutto quello che non sapevate sul personaggio di Topolino.

La casa di Topolino

topolino

La casa si Topolino è una serie televisiva ideata per il mondo dell’infanzia, prettamente dedicato ai bambini in età prescolare.  Nata nel 2006 e durata fino al 2016, con un totale di 140 episodi, questa serie animata è stata trasmessa da Rai 2 e Rai Yoyo, per poi passare sul canale satellitare Disney Junior e per finire anche sulle piattaforme di streaming digitale, come Netflix.

La casa di Topolino, conosciuta anche con il titolo di Mickey Mouse Clubhouse, aiuta i bambini a conoscere e riconoscere colori, forme e numeri per poter sviluppare le proprie abilità in età prescolare: tutto questo avviene in compagnia dei simpatici personaggi di Topolino, Pippo, Minni, Pluto, Paperino e Paperina.

Tutti gli episodi seguono lo stesso schema: ognuno di essi, infatti, presenta un tema del giorno che viene affrontato dai protagonisti con un piccolo problema da risolvere. Topolino e i suoi amici si serviranno dell’aiuto dei piccoli amici da casa per poter svolgere il compito, scegliendo uno degli oggetti proposti dallo strumentopolo Toodles.

Tutti, grandi, piccini e personaggi dello schermo sono chiamati alla risoluzione del problema e, nel mentre, i più piccoli avranno modo di imparare in ogni puntata una nuova nozione divertente grazie al gioco che diventa coinvolgente.

Topolino cartoni

Topolino è conosciuto ai più per i cartoni di cui è stato protagonista. Dal 1928, anno in cui è comparso al cinema per la prima volta, ad oggi, sono molti i cartoni in cui ha preso parte, divertendo e facendo compagnia a tante generazioni di persone in tutto il mondo.

Basti pensare che Topolino ha più di 90 anni e ancora nessuno si è stancato delle sue orecchie tondeggianti e della sua simpatia: già nel 1928 aveva fatto breccia nel cuore del pubblico, apparendo in L’aereo impazzito e nel celeberrimo Steamboat Willie.

Da questo momento, e per diversi decenni, Topolino ha vissuto un periodo davvero d’oro, protagonista della serie cinematografica a lui dedicata e intitolata Mickey Mouse, raggiungendo il culmine del suo successo grazie all’indimenticabile sequenza de L’Apprendista stregone nel lungometraggio Fantasia del 1940.

Oltre ai numerosi cortometraggi, Topolino appare anche nell’episodio di Topolino e il fagiolo magico appartente al film Bongo e i tre avventurieri (1947). Tra le ultime sue apparizioni cinematografiche, si ricorda il commomente e bellissimo Canto di Natale di Topolino: appartenete alla serie Mickey Mouse, questo cortometraggio risale al 1983 e trae ispirazione dal racconto di Charles Dickens, Canto di Natale, sviluppandosi in 26 minuti.

In questo caso, Topolino appare nel ruolo di Bob Chratchit, mentre Paperon de’ Paperoni in quello di Ebenezer Scrooge.

Minni e Topolino

topolino

A pensarci, Topolino e Minni sono stati quasi sempre rappresentati insieme, sin dagli esordi. Conti alla mano, i due si conoscono e si frequentano da 90 anni e continuano ad andare alla grande, diventando il simbolo del vero amora che non ha fine e non conosce crisi.

La prima volta che i due appaiono insieme, risale al cortometraggio L’aereo impazzito, in cui Topolino invita Minni (o Minnie) a salire sull’aereo da lui guidato. Nonostante i due si siano frequentati per molto tempo e si conoscano benissimo, ad oggi non è ancora chiaro se siano fidanzati oppure sposati.

Sebbene sullo schermo non si sia mai visto un matrimonio o non se ne sia mai parlato, lo stesso Walt Disney ha ammesso, in un’intervista del 1933, che nella vita privata Topolino e Minni sono sposati.

La marcia di Topolino

Topolino è sempre stata un’icona nel mondo del cinema e dell’intrattenimento, tanto da vedersi dedicata una vera e propria marcia.

Composta dall’intrattenitore Jimmie Dodd, la Marcia di Topolino non era altro che la sigla di apertura e di chiusura del programma televisivo Il club di Topolino (o The Mickey Mouse Club), creato da Walt Disney nel 1955 e trasmesso poi da Disney Channel. Questa sigla era composta da un cartone animato nel quale Topolino dirigeva una banda  composta dagli altri personaggi Disney, che cantanva e suonava la Marcia.

Il testo è stato tradotto in diverse lingue, tra cui l’italiano, e ha subito qualche variazione nel corso del tempo, ma il ritmo e quei carattestici tamburelli evocano in secondo la marcia che ha accompagnato milioni di bambini in tutto il mondo. Ecco il testo:

Topolin, Topolin, viva Topolin!
Assomigli a tutti noi, sei furbo e birichin
e perciò noi gridiam, viva Topolin!

Solo tu – Topolin! – puoi capir – Topolin!
i mille e mille sogni di un bambin, ah! ah! ah!

Noi gridiamo in coro, evviva, evviva, urrà, sì, sì!
Topolin, Topolin, viva Topolin!

Che fa sempre divertire i grandi ed i piccin
e perciò noi gridiam, viva Topolin!

Solo tu – Topolin! – puoi capir – Topolin!
i mille e mille sogni di un bambin, ah! ah! ah!

Noi gridiamo in coro, evviva, evviva, urrà, sì, sì!
Topolin, Topolin, viva Topolin!

Su venite a far baldoria insieme a Topolin,
anche noi, come voi, canterem così.
Come noi bambini, tu sei tanto piccolin,
Topolin, Topolin, viva Topolin!

Topolino 70 anni

A vederlo non si direbbe, ma il libretto di Topolino ha compiuto 70 anni. Il fumetto di Topolino per come oggi lo si conosce è nato nel 1949 in sostituzione di una prima versione in formato giornale del fumetto, che ha avuto pubblicazione del 1932 al 1949.

Una volta edito in versione libretto, la numerazione è stata fatta partire nuovamente da zero e dal 1949 ad oggi, la rivista ha visto più di tremila numeri pubblicati, accompagnando ogni mese migliaia di bambini e ragazzini (ma anche di adulti) con le avventure dei personaggi Disney più amati, a cui si sono aggiunti personaggi mai visti sullo schermo.

Nel 2019 questa rivista ha compiuto 70 anni ed è difficile immaginare che nessuno non abbia mai acquistato nemmeno una volta una copia di questa rivista sempre piena di spunti e sempre brillante.

Fonti: IMDb, eonline, raiyoyo,