I fumetti in generale, e in particolare quelli Marvel, sono pieni di storie d’amore, sentimenti che arricchiscono gli eroi e li rendono sempre più umani, personaggi complessi e con cui entrare in empatia. 

Il cinema non ha dimenticato questo aspetto degli eroi che racconta ormai da 10 anni, e così il Marvel Cinematic Universe è stato popolato da tante storie d’amore, alcune che hanno funzionato, altre che invece non sono stato affatto utili allo sviluppo dei personaggi.

Di seguito, ecco gli amori vincenti dell’Universo Condiviso.

6Scott e Hope

Scott e Hope non sono ancora una coppia nel senso romantico del temine. Tuttavia, la loro relazione sta sicuramente andando verso quella strada. In Ant-Man and the Wasp saranno partner e questo elemento rende il film molto innovativo nell’ambito del MCU.

Anche se Scott è il personaggio principale e il prestanome della squadra, non è davvero il leader. È Hope che è veramente al comando. In genere è l’eroe maschio ad avere il “comando”, ma non è il caso di Scott e Hope, però. Anche prima che si portasse al cinema la vera e propria Wasp, Hope, con l’aiuto di suo padre, era il cervello e il leader del Team Ant-Man.

Scott era il buffone amabile ma non certo il cervello. Scott è accattivante, specialmente con Paul Rudd che lo interpreta, ma non sarebbe niente senza Hope. Questa dinamica trai due, consente loro di avere una propria identità nel MCU.

Indietro