No Time to Die: 10 domande che ci lascia il trailer di Bond 25

2396

ll primo trailer ufficiale di No Time to Die è stato ufficialmente rilasciato. Naturalmente, le prime immagini della nuova avventura di James Bond – che dovrebbe essere l’ultima per Daniel Craig – ha lasciato aperte una serie di domande che, ovviamente, troveranno risposta soltanto quando il film arriverà nelle sale di tutto il mondo (in Italia uscirà l’8 aprile 2020).

Di seguito abbiamo raccolto le 10 principali domande che ci ha lasciato il trailer del nuovo film dedicato all’iconica spia britannica, diretto da Cary Joji Fukunaga e interpretato anche il premio Oscar Rami Malek:

9Per quanto tempo Bond si è ritirato?

 

Internet ci dice che Bond è stato assente dal MI6 per circa 2 anni, ma il trailer fa sembrare l’assenza dell’agente segreto dall’agenzia di spionaggio molto più lunga. Alla fine di Spectre, cinque anni fa, era chiaro che Bond si era ritirato e si stava preparando ad abbracciare una nuova vita insieme a Swann. Il trailer non specifica cosa abbia fatto in tutti questi anni, a parte alcune brevi immagini che sembrano alludere a quel periodo.

E se Bond fosse diventato un mercenario? Dov’è stato insieme a Swann per quasi 2 anni? E cosa è successo in questo lasso di tempo? Ma soprattutto: cosa lo ha spinto a tornare in azione per aiutare il suo amico Felix Leiter (Jeffrey Wright)?