Spider-Man: 20 occasioni in cui si è spinto decisamente troppo oltre

Spider-Man è una forza del bene, ma ci sono state volte in cui ha superato il limite: ecco alcuni dei suoi scontri più brutali in assoluto.

2692

Come eroe, l’Uomo Ragno è generalmente legato alla moderazione: Spidey può possedere una forza sovrumana, ma tiene la violenza sempre sotto controllo, nel cercare di contenere la minaccia dei suoi antagonisti, per onorare il defunto zio Ben. La lezione che Peter ha imparato da suo zio – da un grande potere deve derivare anche una grande responsabilità – è diventato il suo mantra come combattente del crimine in qualità di Spider-Man.

Eppure ci sono state volte in cui l’Uomo Ragno si è spinto troppo oltre i suoi limiti mentali e fisici quando si è trattato di sconfiggere i cattivi, assecondando il suo lato oscuro e arrivando pericolosamente vicino a diventare lui stesso un cattivo.

20Quando ha fatto un patto col diavolo- The Amazing Spider-Man Vol. 1 #544

spider-man

L’Uomo Ragno ha preso una pessima decisione nella storyline Civil War quando ha seguito il consiglio di Iron Man e ha rivelato la sua identità al mondo. Quando ha poi deciso che Iron Man si stava spingendo troppo oltre, ha cambiato schieramento e si è fatto nemici i suoi ex amici. Ha inoltre esposto maggiormente la sua famiglia ai cattivi: Kingpin ordì infatti un attentato contro di lui, in cui rimase ferita la zia May.

Il Dottor Strange non poteva aiutarlo e disse a Peter che la cosa giusta da fare era stare vicino a sua zia, nel momento in cui avrebbe esalato l’ultimo respiro. Invece, Peter barattò il suo matrimonio con Mary Jane con Mefisto per cancellare la sua identità dal dominio pubblico e salvare la vita di zia May. L’Uomo Ragno fece quindi un patto con il diavolo e, come risultato, sua figlia non nacque mai, una figlia profetizzata per sconfiggere Mefisto nel futuro e salvare il mondo.

Indietro