Chris Evans

 

Classe 1981, Christopher Robert Evans – altresì detto Chris Evans – è figlio di un dentista e di una direttrice artistica teatrale, il che spiega sia il sorriso Durbans, sia il pallino per l’arte istrionica.

A dire il vero, Chris si appassiona alla recitazione guardando la sorella maggiore che si esibisce sul palco e presto comincia a prender parte alle recite scolastiche, ottenendo un sacco di apprezzamenti. Incoraggiato a proseguire su questa strada, il giovanotto si trasferisce a New York per frequentare il Lee Strasberg Theater Institute e, su consiglio di alcuni amici, riesce anche a farsi prendere come stagista in un ufficio casting durante l’estate. A forza di organizzare provini per altri aspiranti attori, entra in confidenza con un paio di agenti e alla fine uno di loro lo accetta come cliente. L’avventura di Mr Evans ha ufficialmente inizio nel 2000 con un piccolo ruolo nel film The Newcomers, cui segue una particina in Non è un’altra stupida commedia americana (dove a un certo punto appare tutto nudo ma debitamente coperto di panna montata), prima di aggiudicarsi i titoli di testa in Perfect Score (che segna l’incontro con Scarlett Johansson, amica ormai decennale, nonché collega su altri 3 set) e in Cellular (che menomale che la chiamata è a carico di Kim Basinger). Tra un ciak e l’altro, eccoci al 2005, l’anno di Elizabethtown by Comeron Crowe. Non vi ricordate di Chris in quel film? Certo che no, perché la parte gliela soffia Orlando Bloom (lo stesso farà James Franco nel 2008 con Milk di Gus Van Sant), ma non fa niente: il destino ha in serbo ben altro per lui. Nello stesso anno, infatti, il signorino viene scelto come Torcia Umana ne I Fantastici 4 (con tanto di sequel, Silver Surfer, nel 2007) e la sua stella si accende una volta per tutte. Comunque Johnny Storm non è che il primo supereroe della sua carriera: ancora qualche anno e sarà proprio Chris a prestare il volto al soldatissimo Steve Rogers, meglio conosciuto come Capitan America, campione d’incassi sia con Il primo Vendicatore (2011) che con The Winter Soldier (2014). Senza contare le apparizioni del suo personaggio nel corale The Avengers (2012) e – seppur fugacemente – in Thor: The Dark World (2013). Ma Evans non è solo muscoli & vendetta: oltre lo scudo c’è di più. Per esempio, un film ‘underground’ come London (in cui l’attore interpreta l’ex della sua vera fidanzata, Jessica Biel, con cui ha una relazione dal 2004 al 2006), uno sci-fi d’autore (=  Danny Boyle) come Sunshine, e una commedia rosa come Il diario di una tata; ma anche il militaresco The Losers, e il futuristico Snowpiercer, dove il regista cult Bong Joon-ho gli fa sfoggiare un look più sporco del solito, ma non per questo meno ‘accattivante’. Magari Gucci, per promuovere la fragranza Guilty, lo preferisce con la barba più corta & il bicipite oliato… questione di gusti. Come per il suo palato: si dice che un tempo Chris fosse vegetariano, ma adesso è diventato meno rigido nella sua alimentazione. Si dice pure che ultimamente se la intenda con una signora un po’ più matura, Sandra Bullock, ma lei ha smentito le voci che già gridavano alla nuova unione (che poi i due sono stati semplicemente avvistati insieme ad una cena di gruppo).Dunque, il nostro eroe è su piazza e sarebbe bene approfittarne prima che Sandra cambi idea!

Oggi possiamo tentarlo con una fetta di torta alla panna, sperando che usi la farcitura come solo lui sa fare… Se non ci casca, ci aiuteremo con un po’ di bollicine! HAPPY BIRTHDAY CHRIS!